Ritorna la domenica pomeriggio di una volta

Locale: Madame Butterfly – Via Padova, 189 – Domenica 6 Ottobre dalle 15.00 alle 20.00 CHEERLEADER – Next Generation Ingresso +13 -18

FERRARA – In questo periodo di grandi difficoltà per il mondo delle discoteche, rilanciamo il nostro primato in sicurezza e divertimento per il pubblico delle scuole.

Proponiamo ai nostri clienti una domenica pomeriggio danzante e rigorosamente ‘analcolica’, dove per stare bene serviranno solo gli amici e la musica.

l problema della dipendenza da alcol e, in generale, degli eccessi, è purtroppo diffuso fra i giovani e c’è bisogno reale di proporre alternative, come c’è bisogno di rinnovare l’immagine classica della discoteca. Così, questo progetto nasce da un duplice obiettivo: da una parte avvicinare i ragazzi al mondo della discoteca, dall’altra offrire loro un ambiente sano e sicuro, costruito sulle loro esigenze.
Tante famiglie ne saranno contente. Quella di Domenica 6 Ottobre è un’apertura che avrà continuità con cadenza mensile.

Più che di una novità si tratta di un ritorno al passato, perché fino a venti-trenta anni diverse discoteche facevano aperture pomeridiane la domenica. Adesso invece a livello italiano sono pochissimi i locali aperti di pomeriggio, in provincia nessuno. Ci proviamo ora noi e vediamo se il pubblico gradirà o no questa idea.
Di sicuro, piacerà a tanti genitori, che potranno dormire sonni tranquilli, almeno per un fine settimana.

Personalmente pensiamo che di notte i minori di 18 anni non dovrebbero stare in giro fino alle 4 del mattino in particolare gli under 16!
Per questo esiste il pomeriggio.

Saremo aperti dalle ore 15 e non serviremo alcolici per una precisa scelta aziendale. Vogliamo offrire ai più giovani alternative al divertimento notturno che siano altrettanto belle e coinvolgenti.
Senza contare che per raggiungerci di giorno potranno contare anche sui mezzi pubblici, con tanti benefici in tutti i sensi.

L’idea di promuovere la discoteca per under 18 valorizzando la dimensione della “normalità”, muove dalla necessità di dire sì all’incontro, alla musica, al divertimento, alla spontaneità e, conseguentemente, di dire no alla cultura dello sballo che produce isolamento, omologazione espropriazione di se stessi.
L’eccesso, a partire da quello ricercato dall’uso e dall’abuso di alcol e sostanze stupefacenti, è sempre e solo un danno per se stessi e per gli altri.

L’iniziativa di una discoteca no alcool (si potranno gustare cocktail alla frutta dai nomi stravaganti), pensata per i ragazzi dai 13 ai 17 anni, intende far passare fra i giovani l’idea che, oggi, è la normalità ad essere divenuta “eccezionalità”: nel frastuono delle mille sovra-sollecitazioni quotidiane si è perso il senso e l’importanza del vivere vero e reale, senza finzione e senza maschere, senza sentire il bisogno di ricorrere a presunti supporti artificiali.

La sfida che proponiamo ai giovani è semplice e può apparire banale, ma in realtà si rivela assai ardua: essere normali, con le proprie specificità, i propri limiti e le proprie potenzialità; essere presenti a se stessi e agli altri, fuori dalla finzione e degli pseudo piaceri artificiali, nella concretezza di tutti i giorni, accettando di vivere pienamente e la propria giovinezza, senza omologarsi alle abitudini, ai vizi ed agli eccessi.
Questa è anche l’essenza e la sfida della libertà: una libertà vista non solo come assenza di vincoli o di limiti, ma essenzialmente come capacità di vivere con gli altri e di progettare se stessi. Nella sostanza, lo spirito dell’iniziativa è quello di proporre momenti di incontro, aggregazione e divertimento con la musica ed il ballo, senza alimentare la cultura dell’eccesso e dello sballo, per sviluppare nei giovani un senso critico alla scelta e la gioia di divertirsi stando insieme.

All’interno di queste “domeniche” inoltre verranno effettuati dei “Contest” per valorizzare i giovani talenti di tutta la provincia.
– Contest di Ballo
– Contest di Dj
– Contest di Canto
Questo evento fa parte di un progetto denominato “SOTTOZERO” in collaborazione con il SERT e il Comune di Ferrara.

Il progetto è suvvidiso in due parti:
⁃ Domenica pomeriggio analcolica.
⁃ Bus Navetta gratuita dal centro di Ferrara. (grafica Cheerleader e Progetto Sottozero)