Ripartono, questa settimana, i mercati di quartiere alla Besurica e alla Farnesiana

30

Riprendono, con gli stand alimentari

PIACENZA – “Ripartono, questa settimana, i mercati di quartiere in piazza Paolo VI alla Farnesiana e in via Perfetti alla Besurica, rispettivamente giovedì 7 e sabato 9 maggio: saranno presenti i soli stand alimentari, nel rispetto delle normative vigenti per l’emergenza epidemiologica, ma restituiamo ai residenti un servizio fondamentale”. A dare l’annuncio è l’assessore al Commercio Stefano Cavalli, che spiega come per entrambi i mercati – con orario di vendita consentito tra le 7 e le 13.30 – non ci saranno modifiche né nella collocazione, né nei giorni di operatività: martedì e giovedì alla Farnesiana, sabato alla Besurica.

“Le novità sostanziali – sottolinea l’assessore – riguarderanno gli adempimenti che tutti gli operatori saranno chiamati a garantire, come già avviene dal 29 aprile in centro storico, a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini. Questo significa che le aree mercatali saranno nettamente delimitate, con varchi di ingresso e uscita costantemente monitorati, in modo da accertare che non si superi il limite di clienti consentiti (pari al doppio degli stand presenti) e che si osservino le dovute distanze tra le persone in attesa”.

Il disciplinare, condiviso dall’Amministrazione comunale con le associazioni di categoria e con gli esercenti interessati, prevede anche nei mercati di quartiere la dotazione di dispositivi di protezione (mascherina e guanti monouso) per i commercianti, la dotazione di disinfettanti per le mani e l’esposizione di cartelli informativi che ricordino con chiarezza, ai consumatori, il divieto di toccare la merce e di stazionare tra i banchi per un tempo superiore a quello strettamente necessario per gli acquisti.

“In linea con tutte le prescrizioni che, in questo periodo, sono previste per proteggere la comunità – conclude l’assessore Cavalli – aggiungiamo un altro tassello importante per la ripartenza del commercio ambulante sul territorio, auspicando che presto possano esserci le condizioni per il ripristino della piena attività di tutte le categorie e tutti gli operatori del settore”.