Riparte la linea Piedibus di Borello (FOTO)

10

Mercoledì 13 aprile passeggiata collettiva con l’Assessora alla Mobilità Sostenibile Francesca Lucchi e con la Dirigente scolastica Simonetta Ferrari

CESENA – Una buona prassi e un’esperienza concreta. Grandi novità per il progetto Piedibus, autobus umano, composto da un gruppo di bambini “passeggeri” e da adulti “autisti” e “controllori”, promosso dall’Amministrazione comunale di Cesena e diffuso sul territorio cittadino anche grazie alla collaborazione delle direzioni didattiche, delle famiglie e degli studenti. Dopo un periodo di inattività, riparte la linea di Borello partecipata dagli alunni della scuola elementare del Quartiere e già inaugurata a metà marzo nell’ambito della campagna “Siamo nati per camminare”, edizione 2022.

Per l’occasione, mercoledì 13 aprile, alle ore 10, la Dirigente scolastica Simonetta Ferrari e l’Assessora alla Mobilità Sostenibile Francesca Lucchi guideranno una passeggiata per sperimentare l’andata e il ritorno a piedi lungo il tragitto casa e scuola individuato dalla segnaletica orizzontale e verticale della linea piedibus. “A otto anni dalla nascita di questa linea e in occasione di una piena ripartenza – commenta l’Assessora Lucchi – torniamo a parlare di mobilità leggera coinvolgendo insegnanti, studenti, famiglie e volontari. L’invito infatti è rivolto alla comunità scolastica e a tutti coloro che hanno la possibilità di raggiungere la scuola a piedi e in compagnia dei propri amici. Ad oggi le linee Piedibus attive a Cesena sono 21 su 34 esistenti, con 336 passeggeri e 149 volontari. Il funzionamento, in piena sicurezza, è assicurato anche da un costante coordinamento tra i nostri uffici, le direzioni didattiche e i mobility manager scolastici, tutti attori principali della rete attivata anche grazie alle associazioni del territorio che nel corso dell’anno scolastico promuovo iniziative dedicate alla mobilità sostenibile tese a spiegare ai più piccoli tutti i benefici, a favore della persona e soprattutto dell’ambiente, della mobilità leggera. Il progetto Piedibus – prosegue l’Assessora – responsabilizza i più piccoli, consente loro di approcciarsi alle regole della mobilità e di conoscere le strade del proprio quartiere. Per queste ragioni, nell’ambito di ‘Cambiamo marcia’, abbiamo dotato le nostre scuole di questo modo sano, ecologico e divertente di spostarsi da casa e scuola”.

Con l’arrivo della primavera ripartono sul territorio comunale quasi tutte le linee Piedibus attive, con il supporto delle associazioni convenzionate nell’ambito del progetto #cambiamomarcia che ha assicurato in questi quattro anni una co-programmazione tra scuole, Comune e Associazioni. Il Piedibus si può attivare in qualsiasi scuola e quartiere in cui ci siano genitori, nonni e volontari disponibili a fare gli accompagnatori. Per tutte le informazioni: http://www.comune.cesena.fc.it/piedibus.