Rinvenuto ordigno bellico in un terreno agricolo a Case Finali

18

Si tratta di un proiettile di mortaio lungo 40 centimetri

CESENA – Rinvenuto in un terreno agricolo a Case Finali un ordigno bellico risalente al secondo conflitto mondiale. Nello specifico, si tratta di un proiettile di mortaio, lungo circa 40 centimetri, che presenta uno stato di conservazione pessimo. Nella prima mattinata di oggi, venerdì 4 febbraio, il Comune ha provveduto all’esecuzione dell’intervento di delimitazione dell’area a salvaguardia della pubblica sicurezza. Gli artificieri eseguiranno invece tutte le operazioni per la rimozione dell’ordigno coordinate dalla Prefettura in collaborazione con tutti gli enti interessati.

L’ordigno, inespoloso, è stato scoperto nel corso di alcune arature. A seguito della segnalazione del proprietario del terreno alla Polizia è stato attivato l’iter richiesto che ha portato la Protezione civile comunale a isolare l’area del ritrovamento.

L’ultimo ordigno era stato rinvenuto lo scorso dicembre in Via Molino palazzo, nell’ambito di un cantiere edile. Nel corso del 2021 sul territorio comunale di Cesena sono stati rinvenuti  cinque ordigni nelle vie Boscone, Montevecchio, Vanzie, Maccanone e Purgatorio (trattati direttamente dal Comune). Altri tre invece hanno richiesto interventi a carico di terzi (via Molino Palazzo, via Branchise, via Zoffoli, quest’ultimo al confine col comune di Gambetta).