Rinnovato gemellaggio Worms – Parma

PARMA – Come nei matrimoni ben riusciti il tempo ha cementato l’unione, anzichè togliere smalto. L’affiatamento Parma Worms è arrivato al 35 anno. “Parma Worms è il gemellaggio che sentiamo più forte. Sia per la durata, che per la vivacità e l’amicizia, che questa città dimostra nello sviluppare continue occasioni di scambio con la nostra” ha detto il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti nella Sala del Consiglio Comunale.

Alla firma del Sindaco di Worms nel libro d’onore degli ospiti che la città di Parma riceve il Sindaco Adolf Kessel eletto da poche settimane ha commentato “Come primo viaggio ufficiale ho scelto Parma”.

Insieme a lui, la delegazione comprendeva l’instancabile Marita Tann Presidente Associazione Worms-Parma, fondato nel 1984.

Il Coro del Liceo Marconi, diretto dal Maestro Leonardo Morini ha intonato prima l’inno nazionale tedesco e successivamente un intenso “Fratelli d’Italia”.

“Trentacinque anni sono un’era geologica per una città. Gli ultimi tre decenni hanno portato enormi cambiamenti sociali che hanno toccato nel profondo ognuno di noi. La caduta del Muro di Berlino, la nuova Europa, il crollo delle Torri Gemelle, la pesante congiura economica. Il legame di amicizia che unisce Parma e Worms non ne è, però, stato scalfito. Diversi sindaci, che hanno vissuto diversi momenti politici, lo hanno portato avanti. Con molta emozione, per la prima volta io sono presente ad una vostra visita” ha detto Pizzarotti durante l’intervento in Consiglio Comunale affiancato dall’Assessore al Turismo e Progetto Unesco Cristiano Casa e dal Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Tassi Carboni “Siete parmigiani d’adozione, ogni volta benvenuti. L’Europa deve camminare su questa strada. Trasformarsi da Europa degli Stati, ad Europa dei Popoli. Le attività di scambio, i gemellaggi sono preziosi, proprio in tal senso: perchè portano uno scambio e una conoscenza concreta che è il primo passo verso una pacifica e proficua convivenza. Pensando alla durata di questa nostra amicizia, a quando è iniziata 35 anni fa, possiamo immaginare due Paesi completamente diversi, con ancora qualche eco dei conflitti del ‘900. Io non sarò Sindaco nel quarantesimo anniversario, ma saremo ancora tutti qui a festeggiare la nostra reciproca stima ed amicizia. Il nostro gemellaggio continua ad essere esempio e motore dell’Europa delle genti. Un’Europa in cui crediamo, e in cui vogliamo continuare a credere.”

Adolf Kessel ha preso la parola dichiarando, allo stesso modo, un impegno di continuità. “I gemellaggi sono un piccolo tassello di costruzione dell’Unione Europea. Il nostro Liceo è gemellato al Liceo Romagnosi di Parma. Gli scambi tra studenti avvengono annualmente. Siamo l’unico esempio tra i gemellaggi che conosco con un’attività così regolare.” Ha detto il Sindaco Kessel “Noi abbiamo portato lo scorso anno le nostre danze del cuoio, voi avete portato a Worms la meravigliosa musica della Corale che porta il nome del grande Maestro Verdi. Stiamo lavorando insieme, da sempre, collaborazioni, visite ed iniziative che ormai fanno parte della tradizione delle nostre città. Le sfide che i nostri tempi ci portano, instabilità politica, il pericolo del terrorismo, le ondate di rifugiati che fuggono dalla guerra o dalla fame, rendono necessaria una cooperazione ad alti livelli. I gemellaggi danno una spinta importante affinchè le collaborazioni tra gli Stati acquistino una percezione sociale e culturale. Oggi rinnoviamo un patto d’amicizia e di speranza che si è già alzato nell’aria con l’intensa interpretazione dei giovani cantori del Liceo di Parma dei nostri due inni patriottici”.

La delegazione di Worms incontrerà nei prossimi giorni l’Assessore alla Cultura Michele Guerra per collaborazioni in merito al programma di Parma 2020. In questo weekend ricco di eventi è prevista la loro partecipazione al Palio di Parma, all’inaugurazione del Verdi Off, oltre che una visita guidata a stabilimenti produttivi del territorio. Dopo la cerimonia ufficiale di rinnovo del gemellaggio il proseguimento è stato, e non poteva essere altrimenti che a tavola: in alto i calici presso il Bistrò dei Portici del Grano del Settembre Gastronomico di Parma per brindare ai prossimi 35 di Parma-Worms.