Rimini, vendita di alcol dopo la mezzanotte

19

Dopo la chiusura per 15 giorni, disposta dalla Questura, arriva anche quella per 3 mesi, decisa dalla Prefettura per la recidiva di un mini market a Marina Centro

polizia- municipaleRIMINI – Ha deciso per la pena massima, la Prefettura di Rimini, che con la notifica avvenuta ieri da parte della Polizia Locale di Rimini, ha disposto la chiusura per altri 90 giorni a partire da oggi, del mini market a marina Centro che aveva appena riaperto, dopo la sospensione di 15 giorni per recidiva ordinata dalla Questura.

E’ stato punito così l’atteggiamento di ‘recidiva della recidiva’, in totale spregio delle regole, del titolare del market di Marina Centro, già pluri-sanzionato, che nella notte del 21 luglio scorso era stato sorpreso, per la terza volta dagli agenti della Polizia Locale, di nuovo a vendere alcol a minori e oltre la mezzanotte, quando peraltro avrebbe dovuto rispettare l’orine di chiusura impostogli dalla Questura di Rimini che prevedeva la sospensione della sua attività di vicinato per un periodo di 15 giorni.

Era stato sanzionato la prima volta a fine giugno, quando gli agenti lo avevano pizzicato mentre vendeva della  vodka ad un minore,  travasandola in una bottiglia di plastica per cercare di non farsi scoprire.  Qualche giorno più tardi una nuova sanzione, in quanto ‘colto in flagrante’ mentre consegnava una bottiglia di vodka ad un giovane 16enne. Questa seconda sanzione, sopraggiunta in 2 anni dalla prima, gli costò, come prevede la norma, la cosiddetta ‘recidiva’, notificatagli con provvedimento della Questura, con la chiusura per 15 giorni a partire dal 21 luglio. Un provvedimento non rispettato in quanto alle ore 00,10 dello stesso giorno, un’altra squadra di pattuglia, addetta ai controlli sulla vendita di alcolici, sorprese lo stesso venditore mentre vendeva ancora alcol a minori.

Dopo le sanzioni verbalizzate, per altri 6000 euro, al venditore recidivo era stata fatta una  denuncia penale all’articolo 650,  per “inottemperanza ad un provvedimento dato dall’autorità”, alla quale – adesso – ha fatto seguito questo nuovo provvedimento di chiusura, per il periodo di 3 mesi emesso dalla Prefettura di Rimini.