Rimini si conferma nella top ten della classifica generale delle province più sportive d’Italia

Prima in Emilia Romagna

palazzo del municipio RiminiRIMINI – Qual è la provincia più “sportiva”d’Italia? Singole discipline sportive, impiantistica, numero di praticanti e tesserati, sport e bambini, incidenza degli eventi, promozione e inclusione sociale dello sport… ecc. Sono quasi 40 gli indicatori che rientrano nella tredicesima indagine curata da Clas-PTS Group, pubblicata dal Sole 24 Ore, in cui Rimini svetta fra le prime 10 città italiane più sportive.

La tradizionale indagine che fotografa la qualità e la diffusione dello sport nelle 107 province italiane, conferma il trend positivo conquistato da Rimini degli ultimi anni. Una crescita che ha visto la città romagnola scalare dalla 60esima posizione del 2013, alla 26esima del 2016, fino al sesto posto raggiunto l’anno scorso e al decimo conquistato quest’anno. Una classifica nazionale che vede sul podio rispettivamente le città di Trento, Trieste e Macerata e pone Rimini al primo posto sul podio emiliano romagnolo, seguita dalle città di Bologna (16°), Modena (25°), Ravenna (35°), Parma (36°), Piacenza (42°) Reggio Emilia (45°) Forlì-Cesena (49°).

Si tratta di una conferma importante aggiudicata, con un totale di 773.00 punti, 721,89 erano quelli ottenuti per il sesto posto del 2018 (punteggio a scendere dal valore di 1000 assegnato alla prima) che fissa la leadership riminese in ben quattro classifiche di specialità: ‘strutture sportive’, ‘attrattivi di grandi eventi’ , ‘motori’, ‘sport e turismo’. Oltre a queste 4 eccellenze, sono 9 in tutto gli indicatori in cui Rimini si presenta nelle prime 5 posizioni. Risulta infatti terza nelle categorie: ‘sport e società’, ‘enti promozione sportiva’ e ‘tasso praticabilità sportiva’; quarta nella classifica ‘altri sport di squadra’ e quinta in quella denominata ‘sport outdoor’.

“E’ un risultato che conferma in pieno – ribadisce l’assessore allo Sport Gian Luca Brasini – il lavoro sulla promozione dello sport intesa come messa a disposizione di spazi e risorse finalizzate alla pratica dello sport per tutte età e classi sociali. Si è lavorato molto a livello provinciale sul marketing territoriale e sulla promozione internazionale e nazionale degli eventi, che in questi anni l’amministrazione ha sviluppato. La prima posizione nella sezione ‘attrattività di grandi eventi’, raggiunta per il secondo anno di seguito, ed in quella denominata ‘sport e turismo’, sono la dimostrazione che siamo nella giusta direzione. Un impegno che porta frutti anche dal punto di vista della ricchezza sul territorio. Anche il primato raggiunto nella categoria delle ‘strutture sportive’, rispecchia in pieno l’azione positiva degli investimenti programmati ed eseguiti in questi anni. Un importante lavoro fatto sulla riqualificazione fatto un un investimento di oltre 17 milioni di euro sugli 80 impianti sportivi comunali che comprendono palestre scolastiche, impianti di calcio di quartiere ecc. Per noi è una grande soddisfazione vedere che lo sport riminese riesce ad essere un volano di aggregazione, di comunità e di benessere i tanti progetti validi messi in campo per promuovere la pratica sportiva a tutte le età vanno proprio in questa direzione.”