Rimini, Gruppo Hera: aggiornamento misure di tutela dal coronavirus

RiminiServizi regolari. Ai clienti si consiglia di privilegiare i canali di contatto telefonici e online, compresa la app My Hera, e di recarsi agli sportelli su prenotazione

RIMINI – Con riferimento alle misure di tutela dal Coronavirus (COVID – 2019), il Gruppo Hera informa che ad oggi tutti i principali servizi gestiti sul territorio continuano ad essere regolari, così come i servizi di pronto intervento e quelli commerciali.

I principali sportelli sul territorio sono aperti garantendo un accesso, anche contingentato, idoneo al mantenimento delle distanze di sicurezza.

Si invitano in ogni caso i clienti a recarvisi solo in caso di necessità e si ricorda che è possibile fissare un appuntamento per svolgere le proprie pratiche. È comunque preferibile l’uso di canali di contatto telefonici e online.

Per svolgere la maggior parte delle pratiche e comunicare l’autolettura delle utenze, i numeri gratuiti del Servizio Clienti sono attivi dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22, il sabato dalle 8 alle 18 (800.999500 per le utenze domestiche, 800.999700 per le utenze non domestiche), mentre i servizi online e la app My Hera sono sempre disponibili. Numerosi sono anche i servizi “smart” che i clienti possono utilizzare per il pagamento delle bollette, ovunque si trovino, anche da casa. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito all’indirizzo www.gruppohera.it/clienti

Anche le stazioni ecologiche (centri di raccolta) sul territorio sono regolarmente aperte, ma sono state introdotte limitazioni a più accessi contemporanei al fine di garantire le migliori condizioni di sicurezza.
Per quanto riguarda nello specifico il territorio della provincia di Rimini, da giovedì 12 marzo sarà aperto il punto di distribuzione di sacchi, pattumelle e tessere presso la sede Hera di via del Terrapieno a Rimini (orario: dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 17,30). Fino a nuova comunicazione, a Viserba Monte è sospesa l’apertura al sabato mattina del punto di distribuzione presso il Centro Sociale Viserba 2000 in via Baroni, 9; a Riccione è sospeso il punto di distribuzione allestito presso il piano seminterrato del Comune..

In questa particolare situazione sono state messe in campo misure supplementari per contenere la diffusione del virus: oltre alla tutela delle categorie di dipendenti più a rischio e all’intensificazione delle misure igieniche, sono state introdotte cautele aggiuntive che riguardano l’erogazione di tutti i servizi e le attività in sedi, uffici e impianti, nell’interesse di lavoratori, clienti e stakeholder in generale.

Le condizioni straordinarie di operatività potrebbero determinare ricadute sui tempi di esecuzione delle diverse attività. Siamo certi di poter contare sulla comprensione e disponibilità di tutti i nostri clienti e utenti: l’azienda sta facendo tutto quanto possibile per garantire la regolarità di tutti i servizi essenziali e la loro piena fruibilità.