Rimini, diminuisce la spesa comunale per gli incarichi professionali

13
palazzo del municipio RiminiRIMINI – Nel 2020 prosegue il trend di decrescita della spesa per gli incarichi rispetto all’anno precedente. In dieci anni una riduzione dell’87%.
Continua il trend con il segno meno per gli incarichi assegnati nel 2020 dal Comune di Rimini, che prosegue così nel percorso di riduzione della spesa di questo capitolo. L’anno che si è appena concluso vede assestarsi la spesa totale sostenuta per studi ed incarichi a 412.000 euro, contro i 429.000 euro dell’anno precedente. Rispetto a due anni fa la spesa si è praticamente dimezzata passando da 797.000 del 2018, agli attuali 412.000 del 2020. Nel 2010 la cifra per la stessa voce si aggirava su 3.152.000 milioni.
“Da anni abbiamo avviato – sottolinea l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – un continuo e consistente percorso di riduzione delle spese, a partire dai tagli alle consulenze e agli incarichi non strettamente necessari. La capacità di investire di un ente in periodi economicamente delicati come quello che stiamo vivendo è strettamente legata alla capacità di saper recuperare risorse riducendo progressivamente le spese in maniera oculata. In dieci anni siamo passati da 3.152.000 milioni di euro a 412.000 mila euro, con una riduzione dell’87%. È chiaro che un risultato del genere si raggiunge anche e soprattutto valorizzando le professionalità presenti già nell’ente: è alla luce del sole come importanti progetti e iniziative del Comune di Rimini si siano realizzate e si stiano realizzando grazie ai dirigenti e ai funzionari interni”.