Riccione, XII Campionati europei di nuoto per salvamento

Sono in programma dal 17 al 30 settembre

RICCIONE (RN) – Dal 17 al 30 settembre a Riccione sono in programma i campionati europei di nuoto per salvamento con gare in piscina, presso lo stadio del nuoto, e prove in mare e sulla spiaggia, presso i Bagni 7 sul lungomare che porta a Misano.

Questa edizione dei campionati europei, la dodicesima, ha già stabilito in record di nazioni partecipanti, 23, e vede l’Italia tra le grandi favorite e sicura protagonista in piscina e in mare.

Gli europei, inoltre, fanno da preludio ai prossimi campionati del mondo di salvamento, che si disputeranno nuovamente a Riccione, dal 14 settembre al 3 ottobre 2020, e che tornano in Italia per la seconda volta nella storia, dopo l’edizione del 2004 a Livorno e Viareggio, alla quale presero parte 5000 atleti di 45 nazioni, rappresentando un record straordinario.

Le gare sono divise per categorie: si inizia dai master (250 atleti), poi dal 20 settembre c’è la fase più importante dedicata alle squadra nazionali assolute e giovanili (350 atleti) trasmessa anche in streaming sul sito www.federnuoto.it e si chiude con i club impegnati nell’ultima settimana (430 atleti).

Giovedì 19 settembre è prevista la giornata evento, quella che meglio rappresenta la natura e lo spirito di questa disciplina sportiva, tra le pochissime al mondo ad abbinare l’attività agonistica di alto livello all’opera di prevenzione e salvaguardia della vita umana.

Il programma di giovedì 19 settembre presenta tre appuntamenti fondamentali: ALLE ORE 14.00 presso il Palazzo del Turismo c’è il congresso internazionale sulla cultura dell’acqua che abbraccia i temi dell’informazione preventiva, dell’assistenza e del soccorso in mare e che si concluderà con la consegna delle benemerenze agli assistenti bagnanti che più si sono distinti in azioni ed opere di soccorso. ALLE ORE 17 inizia la cerimonia d’apertura dei XII campionati europei di salvamento con la sfilata delle nazioni da Viale Ceccarini e il giuramento degli atleti all’arrivo in Piazzale Roma. A SEGUIRE, nella specchio d’acqua antistante Piazzale Roma sono previste simulazioni di soccorso in mare e sulla spiaggia e acrobazie con moto d’acqua e idro jet.