“Ri-partiamo col teatro dei burattini”

13

Da venerdì 16 ottobre alla biblioteca Spina del Pilastro la rassegna per i più piccoli. Cinque appuntamenti gratuiti, all’aperto, su prenotazione

BOLOGNA – Alla biblioteca Luigi Spina del Pilastro, appena rinnovata dopo gli interventi di riqualificazione di spazi e arredi, arriva una rassegna di teatro di burattini, per ripartire in sicurezza con una delle tradizioni bolognesi più amate dai più piccoli. Da venerdì 16 ottobre, la Biblioteca comunale di via Tommaso Casini 5, al Pilastro, ospiterà “Ri-partiamo col teatro dei burattini” una rassegna di Teatro di Figura e Narrazione ad opera del Teatrino dell’Es di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini.

In cartellone quattro spettacoli rivolti a chi frequenta abitualmente gli spazi della biblioteca e a quanti desiderano avvicinarsi ad una forma di arte adatta in particolare ad un pubblico di bambini e bambine con le loro famiglie.

“Bologna è una delle principali città italiane ad avere una tradizione di teatro di figura fra le più preziose, su tutti i burattini, che in maniera trasversale toccano tutte le generazioni e sono in grado di parlare, con la leggerezza delle proprie storie, anche di questioni profonde e universali, sottolinea l’assessore alla Cultura Matteo Lepore, È importante che iniziative culturali di questo tipo raggiungano con sempre più facilità tutta la città facendo sì che tanti più cittadini ne possano godere”.

La rassegna comprende cinque appuntamenti con ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria al numero 051 2195341, sempre il venerdì a partire dalle 15.30, nelle giornate del 16 e del 30 ottobre, del 13 e del 20 novembre e del 4 dicembre. I posti sono limitati per rispettare le norme di sicurezza sanitaria, gli spettacoli saranno all’aperto e, in caso di maltempo si sposteranno all’interno della Biblioteca.

Il programma degli spettacoli:

Venerdì 16 ottobre: Un mare di storie
Lo spettacolo riguarda il tema del mare e dell’ecologia, dove il protagonista Bartolomeo, libraio sognatore, parte per l’isola delle banane in cerca delle sirene, in un intreccio di storie fantastiche.
Tecniche: burattini a guaina e grandi pupazzi in gomma spugna.
Consigliato dai 3 anni.

Venerdì 30 ottobre: Il manifesto dei burattini
Lo spettacolo, dove i sogni diventano realtà e la realtà sogni, alterna numeri musicali e numeri recitati dal vivo; è già stato presentato in numerosi festival internazionali e mondiali dell’UNIMA (Unione Internazionale della Marionetta).
Tecniche: marionette a filo e a bastone, teatro in nero, bunraku giapponese, pupazzi ed uso delle mani.
Consigliato dai 3 anni.

Venerdì 13 novembre: Mi rendo conto
Lo spattacolo viene eseguito in un piccolo teatrino della tradizione napoletana ed è interamente recitato dal vivo, con l’utilizzo di burattini nel ruolo di personaggi della Commedia dell’Arte.
Tecniche: burattini a guaina, a mano nuda e pupazzi.
Consigliato dai 4 anni.

Venerdì 20 novembre: Munachar e Manachar
Lo spettacolo è liberamente tratto da un’antica fiaba irlandese raccolta da W.B. Yeats, ambientata nel bosco, sul tema della gelosia tra fratelli che nel finale viene superata.
Tecniche: narrazione con oggetti.
Consigliato dai 3 anni.

Venerdì 4 dicembre: Ugo e Kino caduti nel buco
Lo spettacolo vede per protagonisti due coniglietti, Ugo e Kino, che cadono in un buco scavato dalle talpe. Solo con l’aiuto degli animali del bosco riusciranno a venirne fuori.
Tecniche: narrazione con sagome.
Consigliato dai 3 anni.

Curriculum Teatrino dell’Es:
Vittorio Zanella e Rita Pasqualini sono fondatori del Teatrino dell’ES e del “Museo dei Burattini – Collezione Zanella/Pasqualini” di Budrio (BO). V. Z. è allievo già dal ‘79 dei burattinai Otello Sarzi e Maria Signorelli e successivamente col “Teatro Giocovita”, assieme a Emanuele Luzzati. Nel 1982 nasce il Teatrino dell’ES come produzione di spettacoli di burattini, marionette, ombre e pupazzi. Nel 2000 istituiscono il “Museo dei Burattini, collezione Zanella/Pasqualini” a Budrio, riconosciuto dall’IBC della Regione E. R.“MUSEO DI QUALITA’”. Collabora con Giorgio Strehler, Cesare Zavattini, Gianluigi Trovesi, Giorgio Gaslini, Gabriele Marchesini, Piero Chiambretti, Mariele Ventre, Scancarello, Maria Bianca Pirazzoli, Roberto Leydi, Remo Melloni, Gian Paolo Borghi, Flavia Franceschini, Paolo Baroni, Gigliola Sarzi, Marco Paci, … Dall’inizio dell’attività ad oggi, hanno realizzato 77 produzioni teatrali con circa 7000 rappresentazioni, che hanno toccato i più importanti Festival del settore, non solo in Italia ma anche all’estero (Cina, Messico, Francia, Spagna, Svizzera, Repubblica Ceca, Finlandia, Slovenia, Ungheria, Iran, Marocco, Repubblica di San Marino, Cile, Paraguay, Argentina e Brasile), anche invitati ai Festival Mondiali dell’Unima a Lubiana (Slovenia) nel ’92, a Budapest (Ungheria) nel ’96 e a Charleville Mezieres (Francia) nel 2000. Dal 1986 i conuigi Z/P sono Direttori Artistici della stagione di Teatro Ragazzi c/o il Teatro Consorziale di Budrio (BO) con “Burattinando” e  “Consorziale Scuole”, dal 2000 del Festival “Mani Parlanti” e in altri teatri della Città Metropolitana di Bologna, con le “Domeniche a Teatro”. Sono vincitori d’innumerevoli Premi: a V. Zanella: “Maestro d’Arte – Ribalte di Fantasia”; “Città di Budrio” maggio 2016; “1° Premio Cenderelli” Festival di Villa Serra – Comune di Genova 2015; “1° Premio Miglior Spettacolo” a “Mi Rendo Conto” all’EUROPUPPETFESTIVALSESIA 2016; il Premio Ribalte di Fantasia 2016 “Alla Eccelsa Ecletticità Artistica a V. Z.”; nel 2017 la Fondazione Rotary Club, del Rotary International attribuisce a VITTORIO ZANELLA il Titolo di “PAUL HARRIS FELLOW”. Nel 2018 V. Z. riceve nuovamente il Premio “Ribalte di Fantasia”. Nel 2018 il Teatrino dell’Es di Vittorio Zanella e Rita Pasqualini, viene ospitato con “IL MANIFESTO DEI BURATTINI”, dalla Fondazione Gianni Rodari di Omega (VB), per l’inaugurazione e l’apertura del “Premio Letterario dell’Infanzia Gianni Rodari”. Nel 2020 V. Z. riceve il 1° Premio “Pillole di Covid” per un corto, da lui girato e messo in Rete, all’EuroPuppetFestiValSesia 13^ Ed., a parimerito con una produzione uruguagia. Il giorno 4 ottobre al MAF “Mondo Agricolo Ferrarese”, riceverà il Premio “Ribalte di Fantasia 2019”, per i 40 anni d’attività professionale. Rita Pasqualini è autrice SIAE dall’85, di testi per spettacoli di burattini, marionette ed ombre. Conducono laboratori, animazioni e conferenze sul mondo del teatro di Figura. Sono innumerevoli i libri e le pubblicazioni su e scritte da V. Z., R. P. e il loro Teatrino dell’ES.

(Foto di Andrea Vivarelli)