Regione: Sport. Nuova pista, spazi e manto erboso rigenerati

11

A Castelnovo ne’ Monti (Re) riqualificato il Centro di atletica leggera ‘Fornaciari’, intervento realizzato nell’ambito del piano della Regione per la valorizzazione e ristrutturazione dell’impiantistica sportiva

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – Nuovo manto erboso del campo da calcio e nuove strutture per l’atletica a disposizione degli sportivi di Castelnovo né Monti (Re), soprattutto dei giovani praticanti. Una nuova pista e diversi spazi dedicati allo sport, sono stati inaugurati ieri al Centro di Atletica Leggera “L. Fornaciari” in via Fratelli Cervi.

Il progetto per la “Qualificazione, miglioramento e ristrutturazione dell’impianto di atletica leggera, con annesso campo di calcio L. Fornaciari”, ha visto lo stanziamento da parte della Regione di 343 mila euro, il 70% del costo complessivo, pari a 490mila euro.

Si tratta di un intervento sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito del piano per la valorizzazione e la qualificazione dell’impiantistica sportiva. Un piano senza precedenti per quantità e qualità degli interventi che ha permesso di finanziare, grazie a oltre 43 milioni di euro stanziati, circa 160 progetti presentati dagli Enti locali, generando sul territorio un investimento complessivo superiore ai 100 milioni di euro.

In provincia di Reggio Emilia, i progetti finanziati nell’ambito del piano regionale sono 22: oltre 5 milioni di contributi regionali per una spesa totale prevista di 14 milioni di euro.

L’impianto e i lavori finanziati

L’impianto di Castelnovo ha un bacino d’utenza esteso a tutti i Comuni dell’Unione Montana dell’Appennino Reggiano e viene regolarmente utilizzato per la pratica sportiva dell’atletica, oltre al calcio per le serie minori fino alla serie “D” e al rugby. L’impianto funziona 12 mesi all’anno e ha ospitato nel corso degli ultimi anni una media di utenti superiore alle 20.000 unità/anno.

Tra i lavori oggetto del finanziamento: interventi di ristrutturazione della pista, uno spazio per il riscaldamento degli atleti ricavato tra la pedana salti in lungo e triplo e anello interno della pista, una nuova pedana per il lancio del giavellotto e la rigenerazione del manto superficiale.

Sono stati realizzati anche lavori di rigenerazione del manto erboso del campo di calcio e il rifacimento delle aree verdi esterne perimetrali della pista. E ancora: l’adeguamento di alcuni cordonati in cemento e in alluminio, lungo l’anello e le pedane, attraverso la posa di nuovi manufatti, nonché il completamento dell’area di allenamento esterna all’impianto, già utilizzata dai discoboli e martellisti, con l’istallazione di una nuova gabbia di protezione della pedana disco martello e la recinzione dell’area interessata dai lanci.