Regione: Giovedì 18 luglio la Conferenza della montagna con il presidente Bonaccini,

Appuntamento a Alto Reno Terme (Bo). Presenti amministratori, imprenditori, cittadini. Ospite Alberto Tomba. L’appuntamento dalle 11 all’Hotel Helvetia Thermal di Porretta Terme. Al centro gli interventi e le politiche di sviluppo delle aree montane. Il programma della giornata

BOLOGNA – Lavoro, infrastrutture, territorio, agricoltura e turismo, leve per sostenere l’economia, contrastare lo spopolamento e incrementare occupazione e sviluppo in Appennino. Sono i temi che saranno affrontati nella Conferenza della Montagna, che si terrà giovedì’ 18 luglio nel comune di Alto Reno Terme (Bo), all’Hotel Helvetia Thermal di Porretta Terme (Piazza Vittorio Veneto 11). Si tratta della prima parte di un appuntamento che mette al centro l’Appennino emiliano-romagnolo, un territorio ricco di risorse e potenzialità. La seconda è prevista a metà settembre in Romagna sugli altri temi dell’agenda regionale, dalla sanità alla scuola, fino allo sport.

Una iniziativa – aperta a cittadini, amministratori, imprenditori, rappresentanze delle categorie economiche e sociali – per promuovere il confronto su risultati, politiche e interventi nelle aree montane e che arriva al termine del “tour della montagna” realizzato dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dal sottosegretario alla Presidenza, Giammaria Manghi, che si è svolto negli ultimi tre mesi lungo tutta la dorsale appenninica regionale e li ha portati a visitare quasi 120 Comuni.

Ad aprire la Conferenza il sindaco di Alto Reno Terme, Giuseppe Nanni, il presidente Uncem Emilia-Romagna, Giovanni Battista Pasini, e il consigliere di Unioncamere Emilia-Romagna, Giuseppe Molinari. Previsti gli interventi di cittadini, giovani, imprenditori, amministratori, con Alberto Tomba, testimonial del turismo in Appennino, ospite d’eccezione. Presenti gli assessori regionali Simona Caselli, Andrea Corsini, Palma Costi, Raffaele Donini con un video intervento, Paola Gazzolo, il sottosegretario Manghi, mentre chiuderà la mattinata il presidente Bonaccini.