Question Time, chiarimenti sulle scuole Carracci

34

BOLOGNA – L’assessore Virginia Gieri ha risposto, in seduta di Question time, alla domanda d’attualità della consigliera Emily Clancy (Coalizione civica) sulle scuole Carracci.

Domanda della consigliera Clancy

“Visto il presidio “Salviamo le Carracci”. Ritenuta particolarmente prioritaria, in questa fase, l’ampliamento di spazi scolastici ampi e che consentano di svolgere la normale attività didattica in presenza in sicurezza; premesso che le scuole medie Carracci non esistono più dal 2010, e i lavori erano finalmente stati previsti per il 2020.

Pone la seguente domanda di attualità per avere una valutazione politica dal Sindaco e dalla Giunta sul tema. Per sapere dall’Amministrazione quali siano le tempistiche previste per la realizzazione della scuola e perché non siano partiti i lavori nel 2020″.

Risposta dell’assessore Gieri

Buongiorno a tutti, vi ruberò pochi minuti, ci tengo a fare un piccolo riassunto perché io ho iniziato ad occuparmi delle Carracci a fine 2017, so che si cita sempre il 2010 come data di partenza ma vorrei ripetere qui perché sapete già e i cittadini della zona sanno che nel 2010 la scuola è stata chiusa per i motivi che tutti sappiamo tutti e si era avviato un percorso che vedeva un iter completamente diverso per la costruzione della nuova scuola, un iter che era molto legato al progetto scuole nazionale, un iter particolarmente complesso tanto è che all’inizio del mandato 2016 l’Amministrazione comunale ha deciso di invertire la rotta e di non utilizzare più quello strumento ma di accendere direttamente un mutuo con risorse quindi dell’Amministrazione comunale.

Quindi siamo ripartiti, è vero che la scuola è chiusa dal 2010 ma veramente siamo ripartiti a fine 2017 tanto è vero che, ricordo proprio in modo sintetico il processo che abbiamo messo in campo, nel 2018, e abbiamo fatto anche una assemblea con i cittadini del quartiere, abbiamo fatto partire una gara per la demolizione e poi nel 2019 sono stati avviati i lavori di demolizione. Contemporaneamente abbiamo fatto partire un concorso di progettazione, così come ci eravamo impegnati a fare, ed effettivamente in aprile siamo riusciti ad individuare il vincitore di questo concorso, abbiamo fatto anche una presentazione del progetto vincitore.

A questo punto abbiamo avuto la necessità di firmare il contratto con il vincitore del concorso con un iter amministrativo un po’ complesso, ci si è anche purtroppo un po’ attardati, ma è solo per una motivazione tecnico-amministrativi e siamo riusciti a firmare il contratto a dicembre 2019. A questo punto ci siamo attivati per mettere in campo tutte le necessarie verifiche, anche con tutti gli altri enti che devono intervenire per avallare la congruità del progetto e per fare in modo di arrivare il prima possibile al progetto esecutivo e procedere alla gara dei lavori.

Quindi confermo che nel 2020 voi troverete nel Piano dei lavori pubblici l’intervento della costruzione delle scuole Carracci perché noi, entro il 2020, speriamo il prima possibile, saremo pronti per fare la gara della costruzione delle nuove scuole, quindi non verranno conclusi i lavori nel 2020 ma nel 2020 faremo la gara e non potremmo fare la gara se nel Piano dei lavori pubblici non avessimo le risorse e mio mi auguro che nel 2021 non troverete più questo intervento perché vorrebbe dire che abbiamo già affidato lavori. Per concludere posso dire che stato un iter accidentato perché parte dal 2010 ma devo dire anche, con grande franchezza, che negli ultimi due anni abbiamo molto accelerato perché abbiamo demolito, abbiamo fatto partire tutti i percorsi di progettazione e oggi siamo già allo step preliminare prima del progetto esecutivo e presto arriveremo ad affidare la gara”.