Question Time, chiarimenti sulle sale slot

14

BOLOGNA – L’assessore Alberto Aitini ha risposto, in seduta di Question Time, alla domanda d’attualità della consigliera Emily Marion Clancy (Coalizione civica) sulle sale slot.

La domanda della consigliera Clancy
“Viste le notizie relative al ricorso presentato dai gestori di alcune sale slot nei confronti del regolamento di cui si è dotato il Comune di Bologna per non consentire l’insediamento di tali strutture in prossimità dei luoghi sensibili quali scuole o ospedali; pone la seguente domanda di attualità per sapere come l’Amministrazione intenda difendere il provvedimento oggetto di ricorso, preso dopo lungo e meditato approfondimento del tema anche in Consiglio comunale; per avere una valutazione politica amministrativa sul tema”.

La risposta dell’assessore Aitini
“Grazie presidente e grazie consigliera. Fino a ieri non ci era arrivata nessuna comunicazione formale rispetto al ricorso e anche noi lo abbiamo letto dagli organi di stampa qualche giorno fa. Quando ci arriverà comunicazione formale decideremo come rispondere per difendere il nostro provvedimento. Dal punto di vista politico, la nostra assoluta volontà è quella di continuare ad andare avanti per arrivare, come abbiamo sempre detto, ad attuare in via definitiva la scelta presa dal Consiglio comunale di chiudere tutte le sale scommesse che sono a meno di 500 metri dai luoghi sensibili mappati e di arrivare il prima possibile a una Bologna slot free. Quindi la nostra volontà è di andare avanti e di dare definitiva attuazione alla delibera comunale che, come giustamente diceva lei consigliera Clancy, prende avvio da una legge regionale. Finora tutti i ricorsi hanno dato ragione all’Amministrazione comunale. Se arriverà una comunicazione formale di questo nuovo ricorso chiaramente la valuteremo e decideremo come rispondere. Grazie”.