Question Time, chiarimenti sui condizionatori nei nidi

4

BOLOGNA – L’assessore Alberto Aitini ha risposto questa mattina, in sede di Question Time, alle domande d’attualità delle consigliere Elena Foresti (Gruppo misto), Paola Francesca Scarano (Laga Bologna Salvini premier) e del consigliere Francesco Sassone (Fratelli d’Italia) sui condizionatori nei nidi.

La domanda della consigliera Foresti:

“Visto l’articolo di stampa sul condizionatore rotto nel dormitorio del nido Lunetta Gamberini, Considerato che sembra siano passate due settimane prima di risolvere il problema. Pone la seguente domanda di attualità per avere dal Sindaco e dalla Giunta una valutazione politica su quanto emerso. Per sapere dall’Amministrazione: per quale motivo non si sia riusciti ad essere più tempestivi nella risoluzione del problema “.

La domanda della consigliera Scarano:

“Nel 2017 alle Scuole Molino Tamburi l’installazione dei condizionatori di aria non era considerata una priorità ed era stato proibito ai genitori di portare ventilatori e pinguini vari per dare sollievo ai bimbi della scuola materna… dopo 4 anni – in altra scuola – i condizionatori ci sono ma sono guasti… (o forse per domani saranno riparati) in ogni caso gradirei conoscere il motivo per cui – i tempi di intervento per una riparazione sono così lunghi nonostante la sofferenza dei piccoli bimbi”.

La domanda del consigliere Sassone:

“Con riferimento a quanto riportato dagli organi d’informazione relativamente al condizionatore rotto, da ben due settimane al nido comunale Lunetta Gamberini, come da articolo di stampa, chiede al Sindaco ed alla Giunta un pensiero politico in merito e la motivazione per la quale non si sia riusciti a risolvere tale problema”.

La risposta dell’assessore Aitini:

“Mi risulta che la segnalazione del guasto sia arrivata il 15 giugno, quindi martedì della scorsa settimana, parliamo di una decina di giorni fa, e la ditta del Global incaricata sia intervenuta verificando che il guasto non era riparabile; è stato quindi ordinato subito un condizionatore sostitutivo che verrà installato appena la ditta lo consegnerà. A tal proposito è bene ricordare che in questo periodo le ditte fornitrici di condizionatori hanno una forte richiesta e i tempi di consegna sono più lunghi rispetto a quelli di altri periodi dell’anno. Intanto sono stati consegnati alla scuola i cosiddetti “pinguini”, che non sono stati installati nella giornata di ieri perché la saletta era occupata di bambini che riposavano, e che dovrebbero essere installati nella giornata di oggi. Si può sempre fare meglio, bisogna cercare di dare delle risposte immediate, è stata mia cura capire perché sono passati alcuni giorni senza che l’intervento fosse fatto. Dobbiamo cercare di fare in modo che appena c’è una segnalazione, questa è stata fatta il 15 di giugno, nei giorni subito successivi porre rimedio, almeno temporaneo, per evitare che passino 10 giorni prima che i bambini possano giustamente avere un ambiente consono alla situazione atmosferica che in questi giorni stiamo vivendo con l’arrivo dell’estate”.