Question Time, chiarimenti su un incidente in autostrada a Borgo Panigale

4

BOLOGNA – L’assessore Claudio Mazzanti ha risposto questa mattina, in sede di Question Time, alla domanda d’attualità della consigliera Addolorata Palumbo (Gruppo misto) su un incidente in autostrada a Borgo Panigale.

La domanda della consigliera Palumbo
“Visti gli articoli di stampa apparsi in merito all’incidente avvenuto nel nodo autostradale di Bologna, a Borgo Panigale al km 8, che ha causato un incendio con conseguenti problemi di fumo e che ha mandato in tilt il traffico per tre ore circa. Visto che continuano a manifestarsi incidenti con incendi sull’asse Tangenziale-Autostrada come quelli che si sono verificati lo scorso maggio. Pone la seguente domanda di attualità per conoscere il pensiero del Sindaco e della Giunta sul tema. Per sapere dall’Amministrazione: se ha riflettuto sul rischio a cui viene sottoposta la popolazione residente che si troverebbe a vivere a meno di 10 metri dalla infrastruttura nel caso vada avanti il progetto del Passante di Bologna; se è stato condotto uno studio ai fini di elaborare un’analisi del rischio e quali sono le misure che intende mettere in campo per proteggere la popolazione”.

La risposta dell’assessore Mazzanti
“Gentile consigliera,
con riferimento alla sua domanda, segnalo, come già ribadito più volte che tra le opere previste nel progetto del passante vi è la realizzazione della corsia di emergenza in Autostrada, attualmente non presente – lei sa che il progetto Salvini – Toninelli non la prevedeva-, la completa sostituzione e rinnovamento di tutte le barriere fonoassorbenti e di tutte le barriere di sicurezza lungo tutto il tracciato, la realizzazione di fasce boscate con funzione di filtro tra l’infrastruttura e le aree edificate, l’abbassamento del limite di velocità da 90 Km/h ad 80 Km/h in Tangenziale, che sarà poi tutta telecontrollata.

Risulta quindi chiaro che tutti questi elementi concorrono ad aumentare gli standards di sicurezza ed a minimizzare gli effetti negativi in caso di incidente.

Si ribadisce inoltre che le attuali corsie di marcia dell’Autostrada A14, sulle quali circola la quasi totalità dei mezzi pesanti, non verranno avvicinate alle abitazioni ma rimarranno nella identica attuale ubicazione, con in più nuove pannellature antirumore.

Nella Relazione di sicurezza, facente parte della documentazione progettuale prodotta, si analizzano gli effetti sulla sicurezza della circolazione legati alla realizzazione dell’intervento e si certifica che, con la realizzazione delle opere, diminuirà il tasso di incidentalità complessivo ed aumenteranno gli standards di sicurezza. Quindi fin dalla fase progettuale ci si concentra sulla sicurezza e sulla riduzione dell’incidentalità. Il progetto che è all’approvazione della Conferenza dei servizi è scaricabile dal sito di Autostrade e del Comune è fatto di 205 pagine molto dettagliate e c’è una parte specifica e dettagliata sulla sicurezza”.