Question Time, chiarimenti su manutenzione nel centro storico

12

BOLOGNA – L’assessore Alberto Aitini ha risposto questa mattina, in sede di Question Time, alla domanda d’attualità della consigliera Addolorata Palumbo (gruppo misto-Nessuno resti indietro) su manutenzione nel centro storico.

La domanda della consigliera Palumbo
“Vista la lettera apparsa sulla stampa con la quale una cittadina bolognese denuncia di essere caduta, slogandosi una caviglia, su alcuni gradini sconnessi nei pressi di piazza Santo Stefano. Visto che in centro abbondano gradini sconnessi. Pone la seguente domanda di attualità per conoscere il pensiero del Sindaco e della Giunta su quanto accaduto. Per sapere dall’Amministrazione: se è a conoscenza di quanto accaduto; quali soluzioni intende mettere in atto per risolvere questo problema che persiste in varie zone del centro storico”.

La risposta dell’assessore Aitini
“Grazie presidente, grazie consigliera,
da un controllo che abbiamo effettuato non sono giunte all’Amministrazione delle segnalazioni relative a gradini malmessi nella zona che è stata indicata. Ovviamente mi spiace molto rispetto a quello che è successo alla cittadina, noi stiamo cercando di capire di quali gradini si parla e a seconda di chi compete, procedere alla manutenzione, nel senso che si tratta di vedere se sono gradini pubblici e quindi chiaramente la manutenzione è in capo al Comune o se invece sono gradini privati, ad esempio ricordiamoci che i portici della nostra città sono privati ad uso pubblico. I nostri servizi di manutenzione, ci tengo a ricordarlo, effettuano un monitoraggio periodico trimestrale o semestrale a seconda del tipo di manutenzione da effettuare, a tutte le segnalazioni dei cittadini, non solo viene data risposta ma vengono fatti i necessari sopralluoghi e controlli per verificare puntualmente la segnalazione. È importante, vista questa possibilità, che la cittadina ci contatti, ci segnali esattamente a cosa si riferisce per poter riuscire a intervenire correttamente ed eventualmente se, il servizio è in carico alla manutenzione del Comune, intervenire per risolvere la criticità ed evitare che succeda di nuovo”.