Provincia di Parma. Torrile: chiude per lavori il Ponte di San Siro

Da lunedì 18 febbraio al 16 maggio 2019. Costo: 245 mila euro

PARMA – Partono lunedì 18 febbraio alle 9 i lavori di ripristino del Ponte di San Siro, in Comune di Torrile, sulla Strada provinciale 96 “Matteotti” e di conseguenza il ponte sarà completamente chiuso al transito veicolare per ragioni di sicurezza fino alla fine dei lavori, prevista per 16 maggio 2019.

“Si tratta di un intervento di rilevanza strategica, in un’area molto trafficata, che collega importanti zone industriali, e che riusciamo a realizzare anche grazie al contributo della Regione” ha affermato il Presidente della Provincia Diego Rossi nel corso della conferenza stampa in cui sono stati illustrati i dettagli dei lavori.

Il Sindaco di Torrile Alessandro Fadda ha ringraziato la Provincia per le risorse che sta investendo sul suo territorio, rimarcando l’importanza che le infrastrutture rivestono per lo sviluppo economico di un territorio.

Il Delegato provinciale alla Viabilità Giovanni Bertocchi ha sottolineato l’aspetto preventivo dell’intervento, che grazie all’attività di controllo e verifica della Provincia arriva prima di danni più gravi, limitando costi e tempi dei lavori.

A proposito di prevenzione, il Delegato provinciale alle Infrastrutture Giuseppe Delsante ha annunciato che si sta proseguendo con la mappatura dei ponti e col Programma pluriennale degli investimenti, per migliorare la viabilità provinciale.

PERCORSI ALTERNATIVI
Chi proviene dalla zona di Sissa – Trecasali e Torrile dovrà utilizzare la SP 9 di Golese in direzione Colorno per poi immettersi sulla SP 343R Variante Asolana per raggiungere S. Polo di Torrile e la zona industriale.
Invece chi proviene da Parma utilizzerà la SP 9 di Golese, la SP 343R Asolana e la SP 343R Variante Asolana.
Il primo ponte alternativo utilizzabile è quello di Bezze.

SCHEDA TECNICA
Il ponte di San Siro posto sul torrente Parma lungo la Strada Provinciale 96 “Matteotti” era stato danneggiato dall’onda di piena del ­­­dicembre 2017.
La Provincia di Parma, proprietaria del manufatto, ha aggiudicato già a fine dicembre 2018 i lavori per l’intervento urgente di messa in sicurezza, per un costo complessivo di 245 mila euro, di cui 173 mila finanziati dalla Regione Emilia-Romagna e 72 mila euro con risorse della Provincia stessa.
Il ponte, costituito da 3 campate, è lungo 70 metri.
Il progetto esecutivo prevede vari interventi per migliorarne le prestazioni e quindi la circolazione sull’asse stradale e soprattutto la sicurezza: realizzazione di giunti di deformazione sulla muratura, tenuta e di pluviali di raccolta delle acque, il ripristino dei calcestruzzi degradati e la sostituzione dei parapetti con barriere a norma, illuminazione.
La Dallara Costruzioni di Varano Melegari realizzerà i lavori di ripristino e messa in sicurezza delle strutture e delle componenti di carreggiata lungo il manufatto e alla Montaggi di Fontanellato spettano la fornitura e la posa in opera delle barriere stradali di sicurezza.

Nella foto: da sinistra Fadda, Delsante, Rossi, Bertocchi con la cartina della viabilità alternativa