Provincia di Modena: Montese, mercoledì 9 ottobre riapre il ponte sul rio Saburano

I lavori proseguono

MODENA – A Montese il ponte sul rio Saburano, lungo la strada provinciale 27, riapre mercoledì 9 ottobre alle ore 12; sono terminati, infatti, in anticipo di una settimana sui tempi previsti, i lavori di adeguamento della sede stradale e delle rampe di accesso e di rifacimento dei guard rail che avevano comportato la chiusura al traffico dell’infrastruttura a partire dal 2 settembre.

L’intervento ora prosegue fino a marzo, a ponte aperto e traffico a senso unico, con i lavori strutturali di ripristino dei calcestruzzi e delle armature di tutti gli archi, che saranno rinforzati con nuovi getti e fibre di carbonio, e dei pilastri e traversi della struttura; l’investimento complessivo è di 600 mila euro.

I lavori sul ponte saranno l’occasione anche per effettuare un intervento di risanamento e pulizia del rio sottostante e delle scarpate dove negli anni si sono accumulati materiali inerti, sfalci e piccole quantità di rifiuti scaricati abusivamente.

Realizzato nell’immediato secondo dopoguerra su un vecchio ponte degli anni 20, il ponte presenta un arco in calcestruzzo di 40 metri di luce che sovrasta una gola, dove scorre il rio Saburano, particolarmente profonda (il dislivello dal ponte al fosso è di oltre 18 metri); la sede stradale è larga sei metri.

L’intervento fa parte del piano della Provincia per la manutenzione straordinaria di dieci ponti, lungo le strade provinciali, con un investimento complessivo di oltre sei milioni di euro.

In settembre sono partiti analoghi lavori sul ponte dello Scoltenna, lungo la provinciale 4 Fondovalle Panaro (senza limitazioni alla circolazione), al confine fra Pavullo e Sestola con una spesa complessiva di oltre un milione e 500 mila euro.