Provincia di Modena: 61 interventi in quattro anni per le scuole superiori

19

Oltre 43 milioni di euro di investimenti, cantieri in corso

MODENA – Sono 61 gli interventi previsti sulle scuole superiori della Provincia di Modena per i prossimi quattro anni per un importo complessivo di 43 milioni di euro, a cui potrebbero aggiungersi altri sei interventi per 13 milioni e 600 mila euro, attualmente candidati con Pnrr per miglioramenti sismici, ristrutturazioni e nuovi edifici, arrivando così a 56 milioni e 600 mila euro per 67 progetti.

Sulle scuole superiori di Modena sono previsti interventi per oltre 20 milioni di euro (vedi comunicato 189), sul distretto di Carpi investimenti per quattro milioni di euro (vedi comunicato 190) che prevedono anche l’ampliamento del plesso Fanti da Vinci, tre milioni su quello di Castelfranco con il miglioramento sismico della casa del bovaro di Gaggio e del magazzino per la stagionatura del parmiggiano reggiano allo Spallanzani; due milioni e 600 mila euro per le scuole di Pavullo e un milione e 300 mila euro per Vignola che comprendono interventi al Levi Paradisi, circa nove milioni e 300 mila euro a Sassuolo (vedi comunicato 191) tra cui la nuova sede del Formiggini e miglioramento sismico del Morante e 250 mila euro per il rifacimento della copertura del Calvi Morandi di Mirandola.

Inoltre a questi progetti potrebbero aggiungersi altri sei interventi candidati col Pnrr tra cui la costruzione di una nuova scuola all’istituto Spallanzani di Vignola da 4,7 milioni di euro, la nuova palestra all’istituto Selmi nel polo Leonardo da Vinci di Modena per due milioni e mezzo di euro, e le riqualificazioni e messe in sicurezza della palestra del Barozzi a Modena, del Meucci a Carpi e del Cavazzi di Pavullo per complessivi oltre tre milioni di euro, oltre alla riqualificazione dell’istituto Cavazzi di Pavullo per due milioni e 400 mila euro.

Sono previsti infine interventi di contenimento energetico degli edifici grazie al miglioramento degli impianti di riscaldamento del servizio energia per oltre 20 milioni di euro in sette anni.

Modena, via ai cantieri estivi nelle scuole superiori. Interventi per oltre 20 milioni di euro in quattro anni

Sono in corso diversi lavori negli istituti superiori modenesi realizzati dalla Provincia di Modena, avviati in queste settimane e che proseguiranno per tutta l’estate, interessando l’Istituto superiore Barozzi, il Fermi e il Corni di Largo Aldo Moro.

Complessivamente per le scuole modenesi sono previsti interventi per oltre 20 milioni di euro e prevedono, nei prossimi mesi, il nuovo edificio e la nuova palestra all’istituto Selmi nel polo Leonardo da Vinci di Modena, il miglioramento sismico delle palazzine A e B del Corni e dell’aula magna del Barozzi, oltre a diversi interventi di manutenzione straordinaria al Cattaneo, al Selmi, al Fermi  e al Corni.

Tra i cantieri attualmente in corso, ci sono i lavori di miglioramento sismico all’istituto Fermi in via Luosi a Modena, dove in questi giorni sono state eseguite le prime trivellazioni per la realizzazione delle due torri dissipative antisismiche di rinforzo alla struttura. Per ridurre i disagi agli studenti, gli esami di maturità sono stati svolti nella succursale del centro Famiglia di Nazareth, in accordo con la dirigenza scolastica.

L’intervento, che ha un costo di due milioni e 400 mila euro, si concluderà a ottobre e riguarda la parte dell’edificio compresa tra l’ingresso principale e la palazzina realizzata nel 2017;

All’istituto tecnico Barozzi proseguono i lavori del secondo stralcio del miglioramento sismico dell’edificio, con un costo complessivo di due milioni e 700 mila euro, mentre continuano i lavori per la realizzazione dei nuovi spogliatoi della palestra del Corni di largo Aldo Moro, per 150 mila euro, prima fase di un intervento di ristrutturazione che riguarderà tutta la palestra e la messa in sicurezza delle facciate esterne per 450mila euro. Sempre a Modena sono avviati i lavori di rifacimento dei servizi igienici al Wiligelmo per 150 mila euro e al Muratori per 250 mila euro, mentre al polo Corni Selmi di via Da Vinci è in corso il rifacimento dell’impianto termico e idrico per 250 mila euro. Inoltre è in corso la gara d’appalto per il rifacimento dei servizi igienici del Barozzi, per un importo di 300 mila euro.

Entro l’anno partiranno anche i lavori di realizzazione del nuovo edificio scolastico nel polo Corni Selmi di via Da Vinci, sul quale è in corso la revisione del quadro economico alla luce del nuovo elenco prezzi regionale, pubblicato a maggio per far fronte all’aumento dei costi delle materie prime.