Prorogata fino al 31 dicembre 2024 la mostra Horszowski ed inaugurata “Alla scoperta del genio”

22

Una mostra che racconta la straordinaria, ed eccezionalmente lunga, carriera di Miecio Horszowski musicista enfant prodige che suonò nei più grandi teatri europei tra tournée in Italia, Sud America e Stati Uniti

PARMA – Il Comune di Parma annuncia la proroga fino al 31 dicembre 2024 della mostra dedicata al pianista polacco Miecio Horszowski a Casa della Musica.
Grande rilevanza è stata data ai percorsi laboratoriali curati dall’Associazione Artètipi i cui esiti saranno esposti fino al 31 maggio a Palazzo Cusani.
La mostra “Viaggio nella musica di Miecio Horszowski” realizzata dalla Casa della Musica del Comune di Parma è stata prorogata fino al 31 dicembre 2024: nei mesi di apertura è riuscita infatti a superare i confini di una mostra documentale, attraverso gli strumenti grafici, il linguaggio accessibile e l’offerta didattica, arrivando a un pubblico davvero ampio ed eterogeneo. La mostra ha avuto ad oggi oltre 3500 presenze, ha incontrato oltre 300 studenti delle scuole e diverse associazioni del Terzo settore. Gli strumenti di inclusività realizzati grazie alla collaborazione con Sefora Impresa Sociale ANFFAS e Associazione Artétipi APS, insieme alla valorizzazione delle diverse abilità nel percorso espositivo stesso, hanno permesso al Comune di Parma, Casa della Musica, di vincere il premio nazionale “Persona e Comunità” che da un decennio valorizza il lavoro di Pubbliche Amministrazioni e organizzazioni di Volontariato verso il miglioramento della qualità della vita e dei servizi offerti ai cittadini. La mostra è stata scelta per la sezione dei progetti specifici verso la Disabilità e il riconoscimento è stato consegnato durante l’ottavo convegno Nazionale “La centralità della Persona”.
Tra i progetti più rilevanti collaterali alla mostra ci sono stati i laboratori espressivi curati dall’Associazione Artètipi, dai cui esiti è nato un percorso artistico parallelo su Miecio Horszowski che l’Amministrazione ha voluto valorizzare e proporre al pubblico con la mostra “Alla scoperta del Genio”. L’evento a Palazzo Cusani e partecipa alla 23esima edizione di “Quante storie nella storia. Settimana della didattica e dell’educazione al patrimonio in archivio”, organizzata dal Settore Patrimonio culturale della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Soprintendenza archivistica e bibliografica dell’Emilia Romagna, l’ANAI Associazione Nazionale Archivistica Italiana – Sezione Emilia Romagna, e patrocinata dal Ministero dell’Istruzione e del Merito – Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna.
I laboratori, che si sono svolti tra novembre 2023 e febbraio 2024, hanno coinvolto Associazione Fa.Ce. Parma ODV ETS, Cooperativa I Girasoli, Centro diurno Pasubio di ASP Parma, I.C.S. G. Ferrari. L’esposizione degli elaborati nel Cortile d’Onore di Casa della Musica, accompagnerà gli eventi della stagione estiva proposti da Casa della Musica. I disegni originali verranno poi esposti in modo permanente negli spazi della Biblioteca Mediateca di Casa della Musica.
L’Amministrazione, forte del riscontro avuto e nell’intento di aderire pienamente alla realizzazione del Walfare culturale, con la proroga della mostra dedicata al grande pianista intende ampliare ancora le occasioni e le esperienze culturali legate al progetto in corso e rendere protagonista ogni pubblico: proseguiranno i concerti nel segno dell’iniziativa “Giovani pianisti per Miecio”, verranno proposte attività didattiche per scuole a associazioni, visite guidate e laboratori alla ricerca di mezzi espressivi inclusivi che aiutino ad accedere ad ogni tipo di contenuto storico – culturale.
La mostra Viaggio nella musica di Miecio Horszowski è stata realizzato con il sostegno di Fondazione Cariparma e il patrocinio di Regione Emilia-Romagna, Comune di Genova, Consolato Generale Polacco di Milano, Curtis Institute of Music di Philadelphia, Marlboro Festival.