Progetto “Baratto” al via: quattro serate di degustazione e inserimento occupazionale di ragazzi con autismo

27
2022-07-07-progetto-baratto-da-sin-asscristinacoletti-mariellaferri-e-patriziaspedo-fotofvecch01

Lunedì 11, martedì 12, giovedì 14 e venerdì 15 luglio 2022 a cura della Fondazione Dalla Terra alla Luna

FERRARA – Quattro appuntamenti dedicati alla degustazione di prodotti panificatii (piadine, tigelle, panini) realizzati da ragazzi speciali: è questo il programma del primo momento pubblico del progetto “Baratto” che si terrà nelle serate di lunedì 11, martedì 12, giovedì 14 e venerdì 15 luglio 2022 (tra le 20 e le 21) a cura della Fondazione Dalla Terra alla Luna nella sede di via Calzolai 223, Ferrara.

L’iniziativa è stata presentata giovedì 7 luglio nella residenza municipale. All’incontro con i giornalisti sono intervenuti l’assessore alle Politiche sociali Cristina Coletti, la presidente Fondazione Dalla Terra alla Luna Mariella Ferri e la presidente dell’associazione Nuova Terraviva Patrizia Spedo.

“Questi appuntamenti di convivialità e solidarietà – ha spiegato l’assessore Cristina Coletti – fanno parte del più ampio progetto intitolato ‘Baratto’, che è dedicato al sostegno di famiglie con ragazzi autistici nell’ambito di una rete di collaborazione tra diverse associazioni e contributi istituzionali e volontaristici, che ha vinto il bando dell’assessorato alle Politiche sociali a ciò dedicato dall’avviso pubblico per il contrasto alle disuguaglianze e alle fragilità generate dall’emergenza Covid. In questo contesto il progetto ‘Baratto’ ha ottenuto il finanziamento di 17.600 euro insieme ad altri dieci proposte, giudicate meritevoli da un’apposita commissione selezionatrice, e sostenute  dall’assessorato comunale con un impegno economico totale di 180.627 euro”.

“I posti per ciascuna delle quattro serate sono limitati e quindi è consigliata la prenotazione – ha ricordato la presidente dell’associazione Dalla Terra alla Luna Mirella Ferri – per un’iniziativa che si inserisce tra le diverse attività che abbiamo messo in campo per dare una risposta alle problematiche provocate dal periodo di pandemia. L’emergenza è stata pesante per tutti, ma ha colpito in particolar modo chi soffre di autismo e le relative famiglie. Il nome del progetto ‘Baratto’ fa riferimento a un vero e proprio scambio di risorse e contributi che mette in piedi una collaborazione tra la nostra e altre associazioni. Perché a questa iniziativa partecipa, ad esempio, l’associazione Nuova Terraviva che metterà a disposizione la lavanda che viene coltivata in via delle Erbe con anche l’essicatoio utile a trasformare il prodotto per conservarlo e venderlo; l’associazione Prato Lungo di Don Bedin che mette a disposizione il Food Truck per fare le iniziative gastronomiche; l’associazione Cuochi Per Passione con lo chef Nicola Ferrari che insegnerà ai ragazzi a utilizzare il Food Truck e i ragazzi stessi che lo aiuteranno in occasione di eventi da lui organizzati”.

Per info e prenotazioni: Fondazione Dalla Terra alla Luna, via Calzolai 223 Ferrara, cell. 3405036543.

LA SCHEDA – Il progetto “De Gustibus” è realizzato dalla Fondazione Dalla Terra alla Luna con il contributo dell’Assessorato alle Politiche Sociali di € 17.618,00 e con il patrocinio del Comune di Ferrara.
Obiettivo: per fronteggiare le mille sfide che l’inclusione e l’occupazione di un ragazzo con autismo pone, le istituzioni, i professionisti, insieme alle famiglie, agli Enti del Terzo Settore e alla cittadinanza tutta hanno bisogno di essere formati, aiutati e sostenuti.
Questo progetto mira a BARATTARE volontariato, competenze e beni poco o male utilizzati per evitare sprechi di risorse creando vantaggio per l’intera comunità, dimostrandosi un elemento innovativo per alcuni degli aderenti al progetto.
Le finalità spaziano dal far uscire dall’isolamento ragazzi con DSA, all’integrazione in contesti naturali sfruttando capacità individuali e formazione avvenuta come punto di forza, oltre a re immettere nel mondo del lavoro 2 madri caregiver attualmente disoccupate a causa della perdita del lavoro avvenuta per incompatibilità di tempi di lavoro e di cura famigliare.
Il progetto si pone come obiettivo la presenza minima di partecipazione ed organizzazione degli eventi pari a 18 serate, 10 mattine per colazione a cura dei ragazzi e 10 a cura delle madri coinvolte, 1 giornata settimanale di preparazione dei dolci e 1 giornata settimanale dedicata alla vendita di prodotti provenienti da agricoltura sociale.
“Baratto” inizierà a rivolgersi ad una platea più ampia con l’iniziativa “De Gustibus”, che si svolgerà nelle date 11-12 e 14-15 luglio 2022: si tratta di serate de gustative di prodotti genuini realizzati da “ragazzi speciali”, con la finalità di inserire in contesto occupazionale naturale ragazzi con autismo.