Principali delibere approvate dalla Giunta comunale nella seduta del 12 maggio 2020

23

Prosegue l’impegno di Ferrara per la tutela del patrimonio culturale in caso di calamità; accordo per impieghi di pubblica utilità in Comune; prorogati affidamenti di impianti sportivi ad associazioni

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 12 maggio 2020:

Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei – Assessore Alessandro Balboni:

Prosegue l’impegno di Ferrara con i propri partner europei per la tutela del patrimonio culturale in caso di calamità

Dal progetto ‘ProteCHt2save’ alla nascita di un partenariato europeo in tema di difesa del patrimonio culturale in caso di calamità. E’ questa l’evoluzione che intende mettere in atto il Protocollo d’intesa a cui anche il Comune di Ferrara darà la propria adesione, come confermato oggi dalla Giunta. Il Protocollo sarà sottoscritto da tutti e dieci i partner europei che dal 2017 al 2020 hanno preso parte al progetto ‘ProteCHt2Save – Valutazione del rischio e protezione sostenibile del Patrimonio Culturale in un ambiente in cambiamento’, per il quale il Comune di Ferrara ha messo in campo il proprio Settore Pianificazione Territoriale.

Coordinato dal CNR – Istituto di Scienze dell’atmosfera e del clima (ISAC) di Bologna, il progetto è stato finanziato per l’80% da fondi comunitari (FESR) nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Interregionale “Central Europe 2014-2020”, e nel caso dei partner italiani per il restante 20% dal Fondo di Rotazione.

“L’obiettivo del progetto era quello di condurre ad una migliore protezione, gestione e uso sostenibile del patrimonio culturale. – spiega l’assessore comunale ai Progetti Europei Alessandro BalboniLa difesa e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale deve essere una priorità in un ambiente in evoluzione climatica. Per questo lo scopo del progetto Protecht2Save è proprio lo sviluppo e l’implementazione di strategie regionali e locali basate sull’accurata elaborazione, armonizzazione e trasferimento delle informazioni già esistenti, riguardanti la vulnerabilità e la resilienza del patrimonio culturale agli eventi estremi (forti piogge/tempeste, inondazioni e incendi dovuti alla siccità)”.

Nell’ambito del progetto, sono state condotte dai vari partner azioni pilota, programmate sulla base dei rischi presenti nelle diverse aree europee, con l’obiettivo di migliorare i piani di gestione del rischio di disastro esistenti. Il Comune di Ferrara si è concentrato in particolare sulla prevenzione e gestione dei rischi sul Patrimonio Culturale dovuti alle piogge violente, prendendo in considerazione il “sistema delle piazze del Centro Storico”. E in questa ottica ha, tra l’altro, organizzato e realizzato, il 10 dicembre 2019, un’esercitazione con simulazione di allagamento di piazza della Cattedrale.

Ora, a conclusione del progetto, i dieci partner sottoscriveranno un Protocollo d’intesa per definire il quadro e le condizioni per una successiva cooperazione nel campo della gestione delle catastrofi, dell’assistenza reciproca e del sostegno allo sviluppo di “Squadre di Soccorso” specializzate per il patrimonio culturale.

In base al Protocollo i firmatari si impegneranno a collaborare nell’applicazione dei risultati di ProteCHt2save per costruire una cultura di prevenzione delle catastrofi, utilizzando i piani d’azione redatti per migliorare il livello di conoscenza e la consapevolezza degli attori che gestiscono la protezione del patrimonio culturale. Tra gli impegni, anche quello a rafforzare la protezione del patrimonio culturale tangibile, nell’ambito delle politiche di riduzione del rischio, rafforzando la preparazione alla gestione delle catastrofi nei siti del patrimonio.

Assieme al Comune di Ferrara, a sottoscrivere il Protocollo saranno: l’Istituto di Teoretica e Meccanica Applicata dell’Accademia delle Scienze Ceca di Praga – Repubblica Ceca; l’Università per l’Educazione Continua, Università del Danubio di Krems – Austria; il Dipartimento per la gestione delle crisi della Regione di Bielsko-Biala – Polonia; l’Agenzia per lo Sviluppo Regionale della Regione di Bielsko-Biala – Polonia; la Municipalità di Praga – Troja – Repubblica Ceca; il Governo della Provincia di Baranya – Municipalità di Pecs – Ungheria; la Municipalità di Kastela – Croazia; la Municipalità di Kocevje – Slovenia.

Assessorato Politiche Sociali, Politiche Abitative, Servizi Demografici e Stato Civile – Assessore Cristina Coletti:

Impieghi di pubblica utilità in Comune in alternativa alle pene per guida in stato di ebbrezza

L’Amministrazione comunale continuerà a rendersi disponibile come sede di impieghi di pubblica utilità da svolgere in alternativa alle pene per guida in stato di ebbrezza. Sarà infatti rinnovata per altri tre anni, come deciso oggi dalla Giunta, la convenzione sottoscritta nel 2017 con il Tribunale di Ferrara, in attuazione della legge 120 del 2010, secondo cui la pena detentiva e pecuniaria per questo genere di reato può essere sostituita, se non vi è opposizione da parte dell’imputato, “con quella del lavoro di pubblica utilità consistente nella prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività da svolgere, in via prioritaria, nel campo della sicurezza e dell’educazione stradale presso lo Stato, le Regioni, le Province, i Comuni” o altri enti.

In base alla convenzione, l’Amministrazione comunale si presta quindi ad accogliere fino a un massimo di cinque persone da impegnare contemporaneamente nelle proprie strutture, per attività lavori attinenti al ramo sociale, della sicurezza stradale e tutela ambientale, e si farà carico dell’assicurazione dei lavoratori per gli infortuni e per la responsabilità civile verso terzi.

La decisione di proseguire la collaborazione con il Tribunale in questo ambito è stata presa dalla Giunta nella convinzione che tale istituto, voluto dal legislatore, va incentivato e diffuso poiché porta un’immediata utilità alla collettività, dimostra come il responsabile del reato venga effettivamente punito in modo utile e vantaggioso per la società, ed è conveniente anche per lo stesso condannato, che a fronte della trasgressione commessa può sviluppare un’attività risocializzante e utile. Inoltre, le esperienze di lavoro di pubblica utilità portate a termine in questi anni all’interno del Comune hanno dato tutte esiti positivi.

Assessorato Sport, Lavori Pubblici, Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana – Assessore Andrea Maggi:

Prorogate le convenzioni con tre associazioni sportive per la gestione di impianti e palestre

Sarà prorogata fino al 30 giugno 2022 la convenzione, sottoscritta nel 2017, con cui il Comune di Ferrara assegna all’Associazione Sportiva Dilettantistica “A.C. Villanova” la gestione e l’uso del campo di calcio di Villanova di Denore (in via Ponte Assa, 75).

Vista l’imminente scadenza della convenzione in essere, la Giunta comunale ha infatti oggi ratificato il posticipo dei termini, per assicurare la continuità della gestione e della manutenzione dell’impianto sportivo e garantire la ripresa delle attività che si svolgono al suo interno, non appena le misure di contenimento dell’emergenza sanitaria lo consentiranno.

Con gli stessi intenti saranno prorogate fino al 30 giugno 2022 anche la convenzione con cui il Comune di Ferrara assegna all’Associazione Sportiva Dilettantistica “Gruppo Teatro Danza” la gestione della palestra di piazzetta San Nicolò a Ferrara e quella con cui affida al Club Amici del Pugilato Estense (CAPE) la gestione della palestra, all’interno del fabbricato di via Foro Boario 53 a Ferrara.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818