Primavera a tutto gas per l’Atletica Endas

12
giovanni tentoni

Già 14 pass tricolori in carniere e domenica gli under 16 vanno a caccia del secondo tiolo regionale consecutivo

CESENA – La primavera è un periodo ricchissimo di impegni agonistici per l’atletica leggera, questa primavera è stata anche ricchissima di soddisfazioni per l’Endas Cesena.

A raccontare che il 2024 non un anno come gli altri sono i risultati: dopo poco più di un mese dall’apertura della stagione outdoor  gli atleti biancoverdi hanno già collezionato quattordici standard di qualificazione ai Campionati Italiani e fatto ritoccare l’albo d’oro dei primati societari per altrettante volte. Una frequenza di prestazioni da record che non era mai stata registrata nei cinquantacinque anni di storia del club.

Tutti molto bravi e tutti giovanissimi, frutto del lavoro dei tecnici endassini che, nonostante le difficoltà legate alle note vicissitudini post alluvione della pista, sono riusciti a motivare i giovani talenti cesenati a continuare a lavorare per centrare gli obiettivi.

La “decana” del gruppo che ha già in tasca il pass tricolore è la diciannovenne lunghista Arianna Rondoni, rientrata in pedana quest’inverno dopo quasi un anno di stop per infortunio, che è recentemente atterrata a 5.82m.

Angelica Collini, diciassettenne ostacolista cervese, sarà ai tricolori Allieve di Molfetta sia sui 400 che sui 100 ostacoli dove ha messo a segno un crono di 15.20 che rappresenta il primato endassino dai 16 ai 22 anni.

Viaggio in puglia già prenotato anche per Giovanni Tentoni (11.05 sui 100 e un 22.65 sulla doppia distanza), Stefano Fadini (800m, 1.58.20) e per i lanciatori Andrea Giottoli (45.29m nel martello), Arianna Prati (disco 33.11m) e Viola Vincenzi (giavellotto, 37.64m).

Il talento multiforme della sedicenne Vincenzi sarà in gara anche ai campionati Italiani di eptathlon che si terranno a Lana (BZ) a fine giugno. Insieme a lei, nella gara riservata alle under 20, avrà a farle da mentore Giulia Senni, bronzo tricolore Allieve lo scorso anno, che pochi giorni fa a Imperia ha messo a referto un considerevole totale di 4802 punti che ha fatto aggiornare la casella del primato sociale assoluto.

Ma se i fratelli maggiori si mettono in evidenza gli under 16 non sono da meno, anzi.

Dieci dei nuovi record sociali vengono proprio da questa categoria, quattro di loro hanno già superato lo sbarramento per l’ammissione ai campionati italiani e altri cinque sono in predicato per raggiungere l’obiettivo.

Nel prossimo week end a Modena si terrà la finale regionale dei campionati di società e i maschi sono la squadra da battere, mentre le loro compagne partono dal quinto posto di una classifica cortissima.

“Sono un gruppo ricco di talento, ma soprattutto di voglia di divertirsi – spiega il responsabile del settore giovanile Gianluca Comandini – lo scorso anno abbiamo vinto il titolo regionale con i ragazzi e il bronzo con le Cadette. Ora partiamo di nuovo in pole position. Si sa, l’appetito vien mangiando e ci piacerebbe ripeterci, magari fare anche meglio. Ma sappiamo bene che in una finale “secca” può succedere di tutto.

Comunque vada alla fine non potremo che fare un applauso a questi ragazzi.”