Prima su terra, all’Adriatico, per Arati ed Oppici

20

I portacolori di Collecchio Corse, sugli sterrati marchigiani, daranno il via al programma nella Coppa Rally ACI Sport e nella Michelin Zone Rally Cup, in quinta zona

FELINO (PR) – Scatta il Campionato Italiano Rally Terra 2021 e con esso anche la Coppa Rally ACI Sport, di quinta zona, aprirà i battenti nel weekend sulle strade bianche.

In virtù di un calendario decisamente ristretto, alla pari della sola zona nove in Sardegna, l’Emilia Romagna conterà, oltre al prossimo Rally Adriatico in programma per il 23 e 24 Aprile, altri due round ovvero il Rally Salsomaggiore Terme, ad inizio Agosto, ed il Rally Alto Appennino Bolognese, a fine Settembre, prima di darsi appuntamento alla finale unica di Modena.

Saranno due i portacolori di Collecchio Corse impegnati, nel produzione, nella ricerca dell’agognato pass per accedere all’atto conclusivo che riunirà tutti i migliori piloti dello stivale.

Due alfieri che, contestualmente, tenteranno l’assalto anche alla Michelin Zone Rally Cup.

L’onere di pulire la strada sugli sterrati marchigiani spetterà a Mauro Arati, in coppia con Andrea Musolesi su una Renault Clio RS di gruppo N, seguita sul lato tecnico da Duemme Motorsport.

Per il pilota di Toano, nel reggiano, si tratterà della prima apparizione in un contesto inedito.

“Siamo al via di una nuova stagione” – racconta Arati  – “che, date le poche gare presenti in Emilia Romagna, ci vedrà esordire sullo sterrato. Il nostro obiettivo stagionale sarà quello di puntare in alto nella Coppa Rally ACI Sport e nella Michelin Zone Rally Cup, in quinta zona. Non abbiamo mai corso sullo sterrato quindi sarà un’esperienza del tutto nuova. Con così poche gare a disposizione sarà fondamentale arrivare sino alla fine, senza commettere errori, perchè ogni punto potrebbe rivelarsi determinante. Vorrei ringraziare il mio navigatore Andrea, tutta la scuderia Collecchio Corse ed il suo presidente Gianni, tutti i nostri partners ed in particolare mio cugino Francesco che è sempre pronto a darmi i giusti consigli, ad ogni gara.”

A difendere i colori della scuderia di Felino, impegnato sempre nel produzione ma tra le vetture millesei, troveremo Fabio Oppici, in coppia con Federico Capilli su una Peugeot 106 Rallye.

Il pilota di Medesano, nel parmense, visto l’esordio su sterrato ha preferito parcheggiare temporaneamente la propria vettura per affidarsi alla Power Brothers dei fratelli Colonna, che gli metterà a disposizione una sorella gemella e tutta la propria esperienza su questo fondo.

“Non ho mai corso su terra” – racconta Oppici  – “e visto che la mia Peugeot 106 ha un setup da asfalto ho preferito andare a noleggio per questo mio debutto sulla terra. La Power Brothers dei fratelli Colonna vanta una lunga esperienza sulla terra e sono sicuro che questo mi potrà aiutare molto. Correrò con Federico Capilli, per questo Adriatico, perchè il mio abituale navigatore non poteva. Cercheremo di capire come funziona dallo shakedown perchè, se vogliamo puntare in alto nella Coppa Rally ACI Sport e nella Michelin Zone Rally Cup, non potremo commettere passi falsi qui, avendo soltanto tre gare a disposizione. Correremo contro avversari che sono molto più esperti di noi e che corrono sulla terra da molti più anni. Ci impegneremo al massimo, come sempre, in attesa di tornare sull’asfalto, a noi più congeniale.”

Foto: Collecchio Corse 2021-04-20 Arati