Premio Sant’Ilario 2021: assegnati 29 Attestati di Civica Benemerenza

51

Nessuna medaglia d’oro. Una cerimonia straordinaria per una anno straordinario, contrassegnato dalla pandemia

PARMA – Sant’Ilario 2021: cerimonia straordinaria per un anno straordinario come quello contrassegnato dall’emergenza Covid 19. La cerimonia si svolge per la prima volta nella Grande Crociera dell’Ospedale Vecchio, mercoledì 13 gennaio 2021, alle ore 12, senza la presenza del pubblico e delle autorità, ma solo del Sindaco, Federico Pizzarotti, del Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Tassi Carboni e dei premiati.

La Grande Crociera dell’Ospedale Vecchio è stata scelta per le implicazioni storico culturali del luogo, ospedale cittadino dal XV secolo al 1926.   E’ stata prevista, a partire dalle 12 circa, la diretta sulla tv locale, 12 Tv Parma, e sulla pagina Fecebook del Comune “Città di Parma”.

La scelta è stata quella di assegnare un premio ai cittadini, a tutte le categorie che si sono impegnate nel tempo dell’emergenza Covid per affrontare una situazione sconvolgente, in un circostanza dalla quale “o se ne esce tutti insieme o non ne esce nessuno”, parafrasando Papa Francesco: “Dalla crisi si esce tutti insieme e da fratelli”. Nessun personalismo, quindi, ma un riconoscimento alla comunità nelle sue diverse sfaccettature.

Per questo sono state modificate le modalità di assegnazione delle civiche benemerenze. La pandemia ha avuto riflessi di grande portata e significato per il tessuto sociale, economico, culturale della città; da qui la decisione dell’Amministrazione di modificare il Regolamento per la concessione delle civiche dichiarazioni di benemerenza e della cittadinanza civica del 1986. E’ stata prevista la sospensione, per il 2021, degli articoli 2 e 7: con la possibilità di ampliare la platea dei soggetti destinatari delle civiche benemerenze, andando oltre le limitazioni numeriche previste dall’articolo 7. (Delibera di Consiglio Comunale n. 100 del 29/12/2020)

Nella stessa giornata sono in programma la Santa Messa nella Chiesa di Santa Croce, alle 9.15 e la solenne celebrazione del Santo Patrono, in Cattedrale, con la Santa Messa, alle 17, officiata dal vescovo monsignor Enrico Solmi.

SANT’ILARIO DI POITIERS – (Poitiers, 315 circa – Poitiers, 367) E’ il Santo Patrono della città di Parma, teologo, filosofo e scrittore, è stato proclamato Dottore della Chiesa da papa Pio IX nel 1851. La sua elezione a patrono di Parma è collegata a vicende politiche che interessarono la città nel medioevo, tra i secoli XII e XIII. Originario di famiglia aristocratica pagana, Gallo – Romana, nel 353 venne acclamato vescovo di Poitiers (Aquitania – Francia), partecipò al sinodo di Béziers nel 356 ed al concilio Seleucita in Isauria nel 359. L’imperatore Costanzo II lo esiliò in Frigia, l’attuale Turchia, nel 356, per la sua ferma opposizione all’arianesimo; è il protettore degli esiliati. La Chiesa cattolica lo ricorda il 13 gennaio, giorno della sua morte. Fra le sue opere si annoverano: De Trinitate, Hymni, Contra Arianos, Contra Costantinum Augustum, Tractatus super Salmos, De synodis, De mysteriis. Da secoli i cittadini di Parma gli sono devoti riconoscendone la protezione. La città lo ha invocato per superare diverse circostanze critiche legate alla sua storia plurisecolare.

La leggenda narra che un calzolaio, vedendo Sant’Ilario attraversare Parma scalzo, durante una giornata di neve, impietosito, gli regalò un paio di scarpe. Il giorno dopo, l’uomo ritrovò un paio di scarpe d’oro al posto delle scarpe donate a Sant’Ilario. Questa è la leggenda che ha dato origine alla tradizione secondo cui nel giorno del patrono vengono preparate le famose “scarpette”, tipici dolci legati alla festività del patrono.

IL PREMIO SANT’ILARIO. Il premio Sant’Ilario fu istituito nel 1986, dalla Giunta guidata dall’allora sindaco Lauro Grossi. La prima edizione del Premio si tenne nel 1987.

ASSEGNATI N. 29 ATTESTATI DI CIVICA BENEMERENZA

ELENCO

  N. Settore di attività Ritira
1 Agricoltura e cura del territorio Manuela Ponzi, 46 anni, addetta all’agricoltura
2 Assistenza parentale ai bisogni famigliari

 

Omaima El Sayed Megahed, 61 anni, casalinga e genitore di 2 figli
3 Associazionismo, volontariato e terzo settore Keita Cyprien, 20 anni, volontario
4 Preparazione e distribuzione di prodotti farmaceutici Claudio Dardani, 53 anni, farmacista
5 Commercio all’ingrosso e al dettaglio Luca Pini, 46 anni, commerciante
6 Grande distribuzione organizzata Sandra Azzolini, 56 anni, cassiera
7 Consulenza ed assistenza libero professionale Marco Guatelli, 33 anni, geometra
8 Costruzioni edili, riparazioni e manutenzioni Giovanni Ciampa, 52 anni, muratore
9 Cultura, spettacolo e attività ricreative Margherita Pelanda, 33 anni, violinista
10 Industria della produzione Fortunato Grasso, 30 anni, operaio
11 Informazione, editoria e stampa Francesco Monaco, 62 anni, giornalista
12 Insegnamento, formazione e conoscenza Giovanna Pala, 48 anni, maestra scuola infanzia
13 Apprendimento e istruzione Elisa Guazzetti, 18 anni, alunna
14 Lavoratori a riposo Roberto Passera, 70 anni, pensionato
15 Servizi di trasporto e logistica Gabriele Nova, 49 anni, camionista
16 Mobilità e trasporto pubblico Enrico Chirivì, 52 anni, autista
17 Poste e telecomunicazioni Patrizia Chiari, 59 anni, sportellista
18 Produzione e distribuzione di energia elettrica, acqua e gas Davide Veneri, 54 anni, addetto al pronto intervento
19 Pubblica amministrazione e giustizia Elisabetta Garzi, 49 anni, impiegata stato civile
20 Raccolta dei rifiuti e servizi generali della città Alessandro D’Agostino, 50 anni, operatore ecologico
21 Pubblico esercizio con vendita di cibi e bevande Sonia Soncini, 56 anni, titolare pubblico esercizio
22 Ricettività e ristorazione Paola Cabassa, 53 anni, ristoratrice
23 Diagnosi e terapia medica Alberto Parise, 36 anni, medico
24 Assistenza infermieristica Chiara Zecca, 39 anni, infermiera
25 Cooperazione dell’Operatore Socio-Sanitario Isabella Pireddu, 52 anni, operatrice socio sanitaria
26 Pulizia e sanificazione ambienti Angelo Tomaiuolo, 58 anni, addetto sanificazione
27 Servizi a carattere artigianale Manuela Fratini, 54 anni, artigiana
28 Sicurezza e protezione di persone e beni Denis Perini, 35 anni, agente scelto polizia locale
29 Sport, movimento e tempo libero

 

Federica Pattini, 49 anni, organizzatrice attività ed eventi sportivi per persone con disabilità intellettiva relazionale

La motivazione, unica per tutti e 29 gli attestati, verrà resa nota durante la cerimonia ed inserita nel comunicato stampa di esito della stessa.