Premio Angelo Vassallo -Youngabout 2021, domani la consegna a Palazzo d’Accursio

0

BOLOGNA – Venerdì 10 dicembre, alle 18.30, in sala Anziani a Palazzo d’Accursio, il Festival YoungAbout consegnerà il Premio Angelo Vassallo alla professoressa Rosaria Melilli, coordinatrice del gruppo delle Agende Rosse di Palermo e a Graziella Accetta, del gruppo delle Agende Rosse di Palermo: per il loro impegno sociale e il forte valore etico della loro attività formativa e culturale contro le mafie, a favore delle nuove generazioni, al fine di favorire la coscienza critica sul tema della legalità.

Alla cerimonia di consegna parteciperanno: Luisa Guidone, assessora a Legalità democratica e lotta alle mafie, Elena Di Gioia, delegata del Sindaco alla Cultura, Luciano Schiavo e Sergio Caserta dell’associazione culturale “Sulle orme di Angelo Vassallo”.

Le premiate sono coinvolte nel progetto “Gli invisibili” che si propone di evidenziare e rievocare le qualità umane e personali delle vittime del crimine mafioso, per tenerne vivo il ricordo. Alle scuole propongono un percorso culturale denominato “Giù le mani dai bambini”, per far conoscere alle studentesse e agli studenti la storia di 109 piccole vittime innocenti della mafia, a partire da Claudio Domino, figlio di Gabriella Accetta, a soli 11 anni ucciso in un feroce agguato avvenuto durante il maxiprocesso di Palermo.

Il Premio Angelo Vassallo, giunto all’undicesima edizione, è una tappa importante per il festival di cinema YoungAbout, dedicato agli adolescenti, alla loro formazione, non solo nel campo delle immagini in movimento e dei media, ma anche in quello dell’educazione alla legalità e all’impegno civile. Il Premio è organizzato con il contributo del Settore Cultura e Creatività.

Il sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, a cui il premio è dedicato, fu ucciso dalla camorra nel 2010 e rimane un fulgido esempio di rettitudine, al servizio della cittadinanza, nel rispetto dell’ambiente e della legalità. Negli anni passati il premio Vassallo di YoungAbout è stato consegnato ai registi Pasquale Scimeca e Paolo Benvenuti, all’attore Michele Riondino, a Domenico Iannacone e a Salvatore Borsellino fratello del magistrato Paolo, ucciso dalla mafia nel 1992 e fondatore del Movimento delle Agende Rosse.

I posti sono limitati, pertanto se si desidera partecipare è necessaria la prenotazione, scrivendo a questo indirizzo mail: filmnellozaino@libero.it