Pregheffi e Lanzi i migliori a Montefiorino

7

Il secondo appuntamento con il Trofeo Olympia vede il pilota di Felino e quello di Baiso regalare il successo a Collecchio Corse mentre Munarini e Bottici chiudono solo quinti

FELINO (PR) – Consegnato agli annali anche il secondo appuntamento con il Trofeo Olympia, in scena la scorsa Domenica lo Slalom di Montefiorino dal quale Collecchio Corse ha raccolto molto meno di quanto le ambizioni della vigilia potessero far intendere.

Debutto con i fiocchi quello che ha visto protagonista Milo Pregheffi e l’esordiente Anita Lamberti Zanardi, quest’ultima sul sedile di destra della Subaru Impreza curata da Soretti.

Nonostante qualche fuori programma di troppo, un paio di testacoda sull’ultima manche, il pilota di Felino è riuscito ad ottenere una bella vittoria tra le vetture rally, oltre duemila di cilindrata, rafforzando quindi la propria leadership in campionato ed allungando la striscia positiva.

“Sono partito abbastanza timoroso” – racconta Pregheffi  – “perchè non sapevo se la mia compagna, mia nuova navigatrice nell’occasione, si sarebbe trovata a proprio agio in una gara vera. Sono invece rimasto tanto contento quanto sorpreso perchè è stata davvero molto brava. Si è divertita molto, a sua detta, e questo mi fa ben sperare per riuscire a costruire qualcosa in futuro, su gare più importanti ed impegnative. Andiamo un passo alla volta. Parlando della gara sono molto contento della mia prestazione, sia nella prima che nella seconda manche è andato tutto bene. Non sapendo se ero in testa o meno ho spinto, a tutta, anche sull’ultima e mi sono girato due volte su due tornanti. Con questo risultato, nonostante le classifiche ufficiali non siano ancora pubblicate, allunghiamo in campionato. Meglio di così? Siamo molto soddisfatti.”

Alla felicità di Pregheffi fa da contraltare la delusione di Daniele Borelli che, dopo il quarto posto centrato a Casina, si è visto costretto ad alzare bandiera bianca sin dalle prime battute.

Sulla Fiat 126 Proto, motorizzata Yamaha, del pilota di Baiso cedeva la frizione, mandando in fumo le ambizioni del portacolori di Collecchio Corse, desideroso qui di salire sul podio.

Rilancio vigoroso, in chiave Trofeo Olympia, per Alessandro Lanzi che, in coppia con Luisa Ruiu su Renault Clio 1.8 16 valvole gruppo A, ha siglato la migliore prestazione tra le duemila rally.

Per il secondo alfiere di Baiso una vittoria che si traduce in punti importanti per una serie che, prima dell’appuntamento di Montefiorino, lo vedeva in terza posizione nella provvisoria.

Rimanendo sempre in ambito di vetture di derivazione rallystica opache sono state le prestazioni di Nicolas Munarini e di Davide Bottici, in coppia con Raffaele Mocerino, entrambi su Peugeot 106 Rallye Gruppo A e firmatari di una quinta piazza che lascia un po’ di amaro.

“Complimenti a Pregheffi e Lanzi” – racconta Assirati (presidente Collecchio Corse)  – “mentre ci aspettavamo qualcosina di più dagli altri, a parte il povero Borelli che è da considerarsi assente giustificato per la rottura della frizione. Guardando al campionato siamo comunque messi bene e ci auguriamo di poter continuare la stagione rimanendo sempre così competitivi.”

Foto: Collecchiocorse 2021-05-25 Pregheffi