Polizia Locale, in centro storico sanzioni e ordini di allontanamento a tre cittadini romeni per accattonaggio molesto

1

polizia- municipalePIACENZA – Nel corso dell’abituale servizio antidegrado svolto dalla Polizia Locale, agenti del Nucleo Nost impegnati mercoledì mattina nell’area del mercato cittadino hanno notato tre persone intente a chiedere l’elemosina in modo molesto ai passanti: due in via Cavour (una su un marciapiede, l’altra su quello opposto), la terza in via XX Settembre all’incrocio con via San Giuliano. Gli agenti, dopo aver chiesto i documenti e operato l’identificazione, hanno sanzionato i tre cittadini (tutti di nazionalità romena e regolarmente presenti sul territorio italiano, i primi due marito e moglie) per violazione dell’art. 17 del Regolamento di Polizia Urbana che vieta, “in tutto il territorio comunale, in ogni spazio pubblico o aperto al pubblico, anche porta a porta, l’accattonaggio e la richiesta di elemosine”. Nei loro confronti è stato inoltre emanato l’ordine di allontanamento (Oda) dal luogo della commessa violazione.

“Ringrazio gli agenti della Polizia Locale – dichiara l’assessore alla Sicurezza urbana, Luca Zandonella – per il costante e quotidiano impegno nell’attività di contrasto alle varie situazioni di degrado e ai fenomeni di disturbo dei cittadini quali la questua e l’accattonaggio molesti. Infatti la costanza, la frequenza e la capillarità dei controlli è molto importante per mantenere un adeguato livello di civile convivenza soprattutto nei momenti di grande afflusso, come appunto nei giorni di mercato. Grazie al lavoro prezioso degli agenti, l’Amministrazione comunale proseguirà, con fermezza, l’azione di contrasto a tutte le forme di abusivismo e a tutti i fenomeni di degrado urbano”.