Persone con disabilità, dall’Unione dei Comuni contributi per agevolare gli spostamenti casa-lavoro (FOTO)

13

Il bando interessa tutti i cittadini dell’Unione dei Comuni Valle Savio

CESENA – Per favorire la mobilità casa-lavoro per le persone disabili con necessità di particolari servizi di trasporto personalizzato da e verso il luogo di lavoro, l’Unione dei Comuni Valle Savio concede contributi (massimo 3 mila euro a persona) per il rimborso delle spese sostenute (e documentate). Sono ammessi a beneficiare delle risorse disponibili le persone disabili che hanno necessità di raggiungere il luogo di lavoro laddove non sia garantita la raggiungibilità con mezzi pubblici adeguati e/o compatibili con gli orari di lavoro.

“Spesso – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia Carmelina Labruzzo – le persone con disabilità devono affrontare spese significative legate al trasporto. In gran parte dei casi si tratta di un bisogno quotidiano legato agli spostamenti da casa alla propria sede di lavoro, e viceversa, e che richiedono anche il coinvolgimento di un amico o parente. Per questa ragione,  annualmente la Regione mette a disposizione dei Comuni un pacchetto di risorse finalizzato ad agevolare i processi di mobilità da e verso i luoghi di lavoro per tutti i lavoratori e le lavoratrici disabili impossibilitati a conciliare gli orari di lavoro con i percorsi dei trasporti pubblici e che necessitano di un trasporto personalizzato. Lo scorso anno le risorse sono state stanziate a favore di diciassette utenti”. A disposizione per il 2022 ci sono 32.933 mila euro.

I contributi andranno a rimborsare: le persone con disabilità inserite al lavoro e con difficoltà negli spostamenti casa-lavoro in misura forfettaria rispetto alle spese sostenute negli spostamenti; coniuge, parenti o affini fino al terzo grado della persona con disabilità anche se non conviventi che supportino la persona con disabilità negli spostamenti casa–lavoro, fatta salva la possibilità di valutare casi specifici; associazioni di volontariato e/o colleghi di lavoro che supportino la persona con disabilità negli spostamenti casa-lavoro. I richiedenti dovranno essere residenti nel Distretto Cesena–Valle del Savio, ovvero nei Comuni di Cesena, Montiano, Mercato Saraceno, Sarsina, Bagno di Romagna e Verghereto.

Le richieste di contributi, che vanno redatte sull’apposito modello di domanda reperibile sul sito del Comune di Cesena alla sezione Notizie, dovranno essere presentate entro le  ore 18,00 del 21 aprile 2022. Per ogni informazione si rimanda all’Avviso e alla modulistica pubblicati nel sito dell’Unione Valle del Savio.