Per le famiglie in difficoltà nuovi contributi per il pagamento delle bollette di luce, acqua e gas

34

Al via la raccolta delle domande da parte di Asp. Ass. Coletti: sosteniamo i cittadini gravati dai rincari delle utenze

coletti

FERRARA – È di oltre 197mila euro la somma messa a disposizione dal Comune di Ferrara per l’assegnazione alle famiglie in difficoltà di nuovi contributi per il pagamento delle bollette delle utenze domestiche. Le domande potranno essere presentate a partire da oggi, 18 marzo 2022, via mail, pec o direttamente allo sportello dell’Asp Centro Servizi alla Persona. Le risorse, riservate a famiglie con Isee non superiore a 17.428,46 euro, saranno assegnate alle richieste ritenute ammissibili sulla base dell’ordine cronologico di arrivo e fino a esaurimento dei fondi disponibili (sul sito dell’Asp l’avviso completo e il modulo per la domanda).

“Di fronte ai recenti cospicui rincari delle bollette di luce, acqua e gas – spiega l’assessore comunale alle Politiche sociali Cristina Coletti  – il Comune di Ferrara continua a sostenere le famiglie del territorio in condizioni di maggiore difficoltà e già gravate dalle conseguenze economiche dell’emergenza sanitaria. La somma a disposizione per questi nuovi contributi è quella rimasta nelle casse comunali dopo la conclusione del bando scaduto lo scorso 21 gennaio con il quale abbiamo assegnato aiuti per il pagamento dei canoni di locazione e delle utenze domestiche a circa 200 famiglie del territorio in difficoltà, per quasi 120mila euro”.

L’entità dei nuovi contributi una tantum (e non ripetibili) sarà determinata in base al numero di componenti del nucleo familiare: per un componente sarà di 300 euro, per due di 600 euro e per tre o più componenti sarà di 800 euro. Potranno presentare richiesta anche le famiglie che hanno già ottenuto il contributo assegnato con il bando del gennaio scorso.

Tra i criteri per l’accesso ai contributi figurano la residenza anagrafica oppure il domicilio o la dimora documentabile nel territorio del Comune di Ferrara (es. contratto di lavoro con l’impresa/Ente avente sede operativa nel territorio di detto Comune; figli in obbligo scolastico iscritti presso istituti del territorio; altro) e il possesso di risorse finanziarie a qualsiasi titolo detenute (c/c e libretti bancari e/o postali, depositi di qualsiasi tipo, investimenti mobiliari ecc.), non superiori a 15mila euro (da autodichiarare con data non antecedente al 31/12/2021). I richiedenti dovranno inoltre avere un’utenza domestica (energia elettrica, acqua e/o gas metano) intestata a un componente della famiglia.

I cittadini in possesso dei requisiti previsti potranno presentare richiesta (sul modulo scaricabile online) tramite posta elettronica all’indirizzo: sostegniallefamiglie@aspfe.it o all’indirizzo PEC pec.info@pec.aspfe.it(avendo cura di allegare tutti i documenti richiesti) o tramite consegna a mano all’Ufficio Protocollo di Asp Centro Servizi alla Persona (via Ripagrande 5, Ferrara, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13).

Asp procederà ad approvare una graduatoria secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, sino a esaurimento delle risorse disponibili.

Link diretto all’avviso pubblico sul sito di Asp Ferrara: http://www.aspfe.ithttp://www.cronacacomune.it/notizie/387/avviso-pubblico-a-sportello-per-lattribuzione-di-sostegno-alle-famiglie-per-il-pagamento-di-bollette-utenze-domestiche.html