Per il Consiglio comunale “sprint” di fine anno

22

Il presidente Poggi: altre quattro sedute, più le commissioni, per delibere e variazioni di bilancio “utili per affrontare l’emergenza sanitaria”

MODENA – Il Consiglio comunale di Modena ha messo in calendario altre quattro sedute prima della fine dell’anno con l’obiettivo di approvare delibere utili per la città tra le quali anche le variazioni di bilancio a carattere straordinario che serviranno a completare la manovra Covid.

Lo annuncia il presidente del Consiglio Fabio Poggi sottolineando come, insieme ai capigruppo e in accordo con la giunta, in una modalità che prevede un mix tra presenze nell’aula consiliare e collegamenti da remoto, si è stabilito di “fare ogni sforzo per garantire la piena operatività amministrativa per affrontare l’emergenza sanitaria, mettendo in agenda così altre quattro sedute del Consiglio, a partire da quella di giovedì 10 dicembre che prevede anche l’intervento del vescovo, e cinque o sei commissioni consiliari per completare entro l’anno il percorso di una decina di delibere”.

Al momento, le altre sedute del Consiglio comunale sono indicativamente fissate per giovedì 17, lunedì 21 e mercoledì 30 dicembre.

Oltre alle variazioni di bilancio, si tratta di passaggi fondamentali da compiere entro l’anno per avere le risorse disponibili già nelle prossime settimane, le altre delibere in programma sono relative ai Regolamenti per spazi anziani e orti, al Regolamento per l’accesso ad atti e informazioni per la tutela dei dati personali, al sostegno allo sport, ad alcune convenzioni urbanistiche che possono far partire attività di manutenzione o ristrutturazione di edifici privati, alla variante per dare l’ok al piano di recupero del comparto di via Nonantolana per l’edilizia sociale, all’organizzazione dell’Rsa San Giovanni Bosco, all’individuazione del gestore del Garage Ferrari, al Piano economico finanziario della Tari con le agevolazioni annunciate nei giorni scorsi.