Pennarossa – Folgore 4-0

7

ACQUAVIVA – PENNAROSSA – FOLGORE 4-0 (2-0)
Marcatori: 2′ Stefanelli, 12′ rig., 55′ Ben Kacem, 54′ Zago

PENNAROSSA (4-3-1-2):
Benedettini; Tomassini, Arrigoni, D. Conti, Mantovani (54′ Giordano); Stelitano, Ahmetovic (63′ Isaraj), Zago (71′ Berretti); Cecchetti (63′ Michelotti); Stefanelli (71′ Ottaviani), Ben Kacem.
A disp.: Gueye, Righi, Scalise, Boschi.
All.: Andrea Farabegoli

FOLGORE (4-4-2):
Pollini; Sartori, Urbinati, Golinucci, Pasini; Montanari (63′ Mami), Serafini, Cangini, Santoni (82′ Cerquetti); Di Marzio (63′ Sabbadini), Bernardi (71′ Ankotovych).
A disp.: Astolfi, Giardi, Piscaglia.
All.: Omar Lepri

Arbitro: Ucini
Assistenti: Lunardon, Cordani
Quarto ufficiale: Cenci
Ammoniti: Ahmetovic (FI); Bernardi, Sartori (F).
Angoli 3-5
Recupero: 1′ pt, 0′ st

Il Pennarossa infligge una pesante lezione alla Folgore, che incassa la seconda sconfitta consecutiva: la terza giornata termina 4-0 per i biancorossi a segno due volte per tempo.

LA PARTITA Il sintetico resiste bene al nubifragio che dalla tarda mattinata si abbatte su San Marino e la gara si gioca regolarmante. Il Pennarossa capolista a punteggio pieno è una squadra interessante, da non sottovalutare: lo dimostra la disattenzione in fase di impostazione, Stefanelli recupera palla sulla tre quarti e trafigge Pollini dopo appena due minuti. L’inizio shock prosegue con il fallo di mano in area di Bernardi, ammonito nella circostanza, Ben Kacem realizza l’inevitabile rigore e dopo meno di un quarto d’ora la Folgore si trova a fare i conti con il doppio svantaggio. L’estremo difensore di Falciano è provvidenziale nella chiusura su Ben Kacem ed evita che l’ex Fiorentino con la doppietta chiuda definitivamente i conti. Marco Bernardi è il più pericoloso e con i suoi tentativi vuole riaprire la gara; la giornata però non è delle migliori e il possibile 1-2 viene negato dalla traversa. Su calcio d’angolo, ad inizio ripresa, Stefanelli controlla male e rischia l’autorete, costringendo Benedettini al grande intervento. Alle due occasioni da rete non fa seguito un gioco altrettanto efficace, il club di Chiesanuova ne approfitta e allunga in modo definitivo. In meno di 120 secondi Zago da dentro l’area e Ben Kacem in contropiede mettono il sigillo sui tre punti, condannando la Folgore alla seconda sconfitta consecutiva. Se prima della gara era necessario tornare a muovere la classifica, ora suona più di un campanello d’allarme considerate anche le zero reti all’attivo. La sosta per gli impegni delle nazionali giunge opportuna per riflettere su cosa non va e trovare la migliore risposta.