Parma2021 illuminata da San Francesco del Prato

52

Si può ammirare la chiesa simbolo di nuova vita per la Capitale Italiana della Cultura il 9, 10 e 13 gennaio 2021, dalle 16.00 alle 18.30, grazie ad una straordinaria installazione luminosa

PARMA – Il 9, il 10 e il 13 gennaio 2021 sono gli ultimi giorni per visitare la chiesa di San Francesco del Prato illuminata dalla bellissima installazione di luci, suoni, colori realizzata durante il periodo natalizio. Occasioni uniche per ammirare da vicino una delle chiese più affascinanti di Parma2021, simbolo di nuova vita per la Capitale Italiana della Cultura, grazie alla sua storia straordinaria che ha visto i suoi preziosi affreschi ricoperti dall’intonaco quando, in epoca napoleonica, fu trasformata in carcere, e poi la sua rinascita negli ultimi anni, frutto di un importante lavoro di recupero collettivo, che culminerà il 2 maggio 2021 quando San Francesco del Prato verrà consacrata al culto dal Vescovo di Parma Enrico Solmi e restituita definitivamente alla comunità.

Dalle 16.00 alle 18.30, orario dell’ultimo ingresso, ci si potrà immergere nelle architetture interne della chiesa, con la navata centrale, le cappelle laterali, il soffitto con le capriate in legno, accompagnati da una suggestiva musica barocca. I numerosi disegni raffiguranti la natività realizzati dai bambini e proiettati sul grande velario che copre l’abside in fase di restauro, fanno da cornice a questo straordinario evento. La visita a San Francesco del Prato è anche un modo per rivivere le sue vicende: la vita francescana che segnò la sua costruzione nel 1240, il passaggio di figure religiose e personaggi storici famosi, come Giovannino Guareschi che qui fu incarcerato quando la chiesa fu imprigionata dalle sbarre dopo la rivoluzione francese, la recente liberazione del bellissimo edificio che ha rivelato meraviglie inattese e la collaborazione partecipata di tutta la città al suo restauro.

«Confidiamo che la riapertura di San Francesco del Prato contribuisca a ridare nuova vita a tutta questa zona del centro di Parma», è l’augurio di Frate Francesco Ravaioli, superiore del convento di San Francesco del Prato, che invita a scoprire questo gioiello gotico poco distante dalla Cattedrale e dal Battistero.

Per le aperture straordinarie di San Francesco del Prato non è necessario prenotare e l’ingresso è a offerta libera, in sostegno ai restauri della chiesa. È obbligatorio indossare la mascherina e rispettare le norme anti-Covid riportate in loco.

Per aggiornamenti e approfondimenti: www.sanfrancescodelprato.it

Per informazioni, telefonare dalle 16:00 alle 19:00 al numero 3711663004 oppure scrivere a visite@sanfrancescodelprato.it

Foto di Michele Mendi