Parma, “Paganini Guitar Festival” al via con un concerto dedicato a Mario Castelnuovo-Tedesco (23 maggio

19

PARMA – Giovedì 23 maggio 2024 alle ore 20 all’Auditorium del Carmine si terrà il concerto inaugurale del 24° Paganini Guitar Festival (Parma, 23/27 maggio), rassegna internazionale realizzata dalla Società dei Concerti di Parma in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma-Casa della Musica.  Sul palco I Musici di Parma diretti da Giampaolo Bandini, mentre si alterneranno come solisti alla chitarra Gabriel Bianco, Adriano Del Sal, il Duo Melis e Ysé Dastugue.

Il concerto di apertura si intitola Obsequio a El Maestro e rende omaggio a Mario Castelnuovo-Tedesco (Firenze 1895 – Beverly Hills 1968). Di origini ebree, il compositore a seguito delle leggi razziali dovette trasferirsi negli Stati Uniti. Trovò lavoro a Hollywood, dove divenne «il maestro dei maestri», avendo allievi come Henry Mancini, André Previn e John Williams, ma continuò a scrivere tantissima musica colta e tra i suoi amici e ammiratori si annoverano leggendari virtuosi come Andrés Segovia, Jasha Heifetz e Arturo Toscanini. A lungo ingiustamente dimenticato, oggi il suo repertorio è oggetto di un’entusiastica riscoperta in tutto il mondo.

Il concerto permetterà di ascoltare e scoprire alcuni bellissimi brani di Castelnuovo-Tedesco ancora poco eseguiti in Italia: la Sérénade op. 118 per chitarra e orchestra; il Capriccio Diabolico “Omaggio a Paganini”, nella versione orchestrata dallo stesso compositore; il Concerto n. 1 op. 99 per chitarra e orchestra; il Concerto op. 201 per due chitarre e orchestra. Novità assoluta: il Capriccio n. 20 Omaggio a Ildebrando Pizzetti, da “Caprichos de Goya” op. 195 per chitarra sola, in una versione per sola orchestra realizzata appositamente per il Festival da Giacomo Scaramuzza. Un omaggio particolarmente significativo, perché Pizzetti, che era stato insegnante di Castelnuovo-Tedesco, era di Parma. In programma anche Crisantemi per orchestra d’archi di Giacomo Puccini, in occasione del centenario della morte del grande operista.

I Musici di Parma sono una compagine di eccellenza formata da musicisti che collaborano con le più importanti orchestre italiane e straniere, nata nel 2002 con l’intento di riscoprire opere inedite e di divulgare capolavori di ogni tempo. Sul podio ci sarà Giampaolo Bandini, chitarrista concertista parmigiano, artista Decca, ospite dei più celebri teatri del mondo, dal Teatro alla Scala di Milano alla Carnegie Hall di New York. Gabriel Blanco, artista Savarez, è tra i più apprezzati chitarristi sulla scena internazionale, con vittorie a concorsi come il Guitar Foundation of America e concerti in oltre cinquanta Paesi del mondo; Ysé Dastugue è un giovane e brillante talento, vincitore del primo premio dell’edizione 2023 del Concorso internazionale “Omaggio a Niccolò Paganini”; Adriano Del Sal, vincitore di prestigiosi concorsi per chitarra, svolge un’intensa attività concertistica internazionale; formato dalla spagnola Susana Prieto e dal greco Alexis Muzurakis, il Duo Melis è tra i più noti Duo di chitarre del mondo e si esibisce in sedi quali il Concertgebouw di Amsterdam e il Megaron di Atene.

Introdurrà la serata Diana Castelnuovo-Tedesco, nipote del compositore, che sarà anche ospite del primo incontro della serie “Capricci di Parole-Salotto Paganini”, condotto da Marco Surace di Quinte Parallele, venerdì 24 maggio alle 16.30 alla Casa della Musica. Il festival proseguirà sino a lunedì 27 maggio con cinquanta concerti ed eventi in diversi luoghi della città.

I concerti successivi

Venerdì 24 maggio
-ore 20, Casa della Musica: Tilman Hoppstock, chitarra (musiche di Paganini, Froberger, Sanz, Tarrega e Brouwer) e Duo Melis, chitarre (musiche di Scarlatti, De Falla, De l’Hoyer, Bogdanovic).
-ore 22.30, Casa del Suono: “Concerto sin luz” con Giacomo Susani, chitarrista e compositore in residenza del festival (musiche di Frescobaldi, Ravel, Susani).

Sabato 25 maggio
-ore 20, Casa della Musica: Petra Polackova, chitarra romantica (musiche di Da Milano, Dowland, De Narvaez, Schubert) e Gabriel Bianco, chitarra (musiche di Giuliani e Ponce).
-ore 22.30 Casa del Suono: “Concierto sin luz” con il Duo Renda-Trucco, chitarre, vincitore del Concorso Paganini 2022 (musiche di Gaslini, Company, Corghi, Taccani, Rossini).

Domenica 26 maggio
-ore 15.30, Chiesa di San Francesco del Prato: “Paganini Youth Orchestra” diretta da Vito Nicola Paradiso, solisti Nicolò Bertano, chitarra, e Giuseppe Meli, violino (musiche di Verdi, Paganini, Paradiso).
-ore 17.30, Teatro Regio: Berta Rojas, chitarra (musiche di Barrios Mangoré).

Lunedì 27 maggio “Paganini Day”
-ore 11.30, Cappella degli Artisti al Cimitero Monumentale della Villetta: Duo Ramelli-Savigni, chitarre romantiche (musiche di Paganini, Brahms, Schumann, prima assoluta di Susani).
-ore 19, Chiesa di San Vitale: Duo Maccari-Pugliese, chitarre romantiche (musiche di Paganini, Giuliani, Rossini).

Il Paganini Guitar Festival è realizzato con il contributo di: Ministero della Cultura, Regione Emilia Romagna, Comune di Parma-Casa della Musica.

Main partner: D’Addario Foundation, Sinapsi Group, Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma, Altamira Guitars, Ct Transport, Oceania Capital.

Partner: Amici Paganini di Genova, Rotary Club Parma, Ut Orpheus, Aquila Corde, Dot Guitar, ADE spa, Edizioni Curci, Edizioni Sinfonica, Leona Cases, Chiesa di San Rocco, Teatro Regio di Parma, Conservatorio Arrigo Boito, Complesso Monumentale della Pilotta, Associazione dei Ciechi e degli Ipovedenti di Parma, Quinte Parallele.

Per informazioni:  https://www.paganinifestival.com/   

PROGRAMMA

Auditorium del Carmine

Giovedì 23 Maggio ore 20.00

Obsequio a El Maestro

Solisti

GABRIEL BIANCO

ADRIANO DEL SAL

DUO MELIS

YSÉ DASTUGUE

Orchestra

I MUSICI DI PARMA

GIAMPAOLO BANDINI, direttore

Mario Castelnuovo-Tedesco

Obsequio a el Maestro

(Capriccio n. 20 Omaggio a Ildebrando Pizzetti)

da “Caprichos de Goya” op. 195 per chitarra sola

versione per sola orchestra realizzata per il Paganini Guitar Festival da  Giacomo Scaramuzza

Sérénade op.118

per chitarra e orchestra da camera

(solista: Ysé Dastugue, vincitore Concorso Festival Paganini 2023)

Concerto n. 1 op. 99 in re maggiore

per chitarra e orchestra

(solista: Adriano Del Sal, chitarra)

Giacomo Puccini

Crisantemi

per orchestra d’archi

(nel centenario pucciniano)

Mario Castelnuovo-Tedesco:

Capriccio Diabolico

(Omaggio a Paganini)

per chitarra e orchestra

(solista: Gabriel Bianco)

Concerto op. 201

per due chitarre e orchestra

(solisti: Duo Melis) 

PARMA, “PAGANINI GUITAR FESTIVAL” AL VIA

CON UN CONCERTO DEDICATO A MARIO CASTELNUOVO-TEDESCO

Giovedì 23 maggio 2024, alle ore 20 all’Auditorium del Carmine, si terrà il concerto inaugurale della rassegna internazionale della Società dei Concerti di Parma.  

Sarà un omaggio al compositore Mario Castelnuovo-Tedesco, ma anche al parmigiano Pizzetti, a Paganini e, nel centenario della morte, a Puccini.   

Sul palco: I Musici di Parma diretti da Giampaolo Bandini e, solisti alla chitarra, Gabriel Bianco, Adriano Del Sal, il Duo Melis e Ysé Dastugue.  

Introdurrà la serata Diana Castelnuovo-Tedesco, nipote del compositore.

 

Il festival prosegue fino al 27 con cinquanta concerti ed eventi in diversi luoghi della città.