“PARMA la città del PROFUMO”

11

Evoluzione e Modernità della filiera produttiva raccontata in un nuovo percorso espositivo al centro della città

PARMA – Parma, terra del gusto e del profumo, a partire dal 4 maggio fino al 1° agosto 2021, ci trasporterà in un affascinante mondo dedicato alla sensorialità e all’artigianalità, alla scoperta di antiche maestranze. Il Profumo sarà al centro di un nuovo percorso espositivo per raccontare la storia, ma soprattutto l’innovazione, l’evoluzione e la modernità di una filiera produttiva tutt’ora esistente.

“PARMA la città del PROFUMO” inaugurerà lunedì 3 maggio presso Ape Parma Museo, con un taglio del nastro in forma privata, vista l’attuale situazione pandemica ma, da martedì 4 maggio, la mostra aprirà ufficialmente al pubblico e, durante la prima settimana di apertura, fino a domenica 9 maggio compresa, sarà possibile accedere con un ingresso ridotto.

“PARMA la città del PROFUMO” è la mostra-evento ideata da CNA Parma che pone al centro il saper fare, il lavoro e la creatività artigiana in collaborazione con Mouillettes & Co., una realtà unica in Italia che sviluppa percorsi di formazione e consulenza legati al mondo dell’olfatto.

Perché una mostra del profumo a Parma? Forse non tutti sanno che la profumeria internazionale ha radici importanti nella città Ducale, una storia che inizia nel 1816 e che oggi, più viva che mai, è proiettata verso un futuro che mette insieme tradizione e innovazione. Duecento anni di professionalità e competenza imprenditoriale nel settore della profumeria, hanno creato nel territorio di Parma e provincia una filiera di aziende produttrici di fragranze, ma anche specializzate nella vetreria, nella stampa, nella cartotecnica ed imballaggi. Una filiera completa che rende unico in Italia il nostro territorio. Dal magico incontro tra CNA Parma, Mouillettes & Co. e tutti i partner della filiera nasce il progetto che si è sviluppato su tre distinti percorsi espositivi: “Dalle origini ai giorni nostri presso il Museo Glauco Lombardi (7 Dicembre 2019 – 22 Marzo 2020) dove è stata riportata alla luce tutta la storia della filiera, successivamente la   mostra è stata nuovamente allestita all’interno di un prestigioso contesto, l’Antica Farmacia San Filippo Neri (1 luglio 2020 – 30 novembre 2020) ed infine il terzo capitolo dal titolo “L’Evoluzione e la Modernità” presso APE Parma Museo (4 maggio 2021 – 1°agosto 2021) dove il focus sarà la spinta verso il futuro, l’innovazione e la modernità della filiera. L’allestimento del nuovo percorso espositivo, curato splendidamente dall’azienda Artestudio srl, con una grande attenzione ai dettagli, punta il focus sull’evoluzione delle aziende nate nel territorio, realtà portatrici di antiche maestranze, che nel corso del tempo sono riuscite ad evolversi e diventare simbolo di innovazione e di sviluppo tecnologico.

All’interno dello spazio espositivo la storica Maison Acqua di Parma, protagonista del mercato del lusso da oltre cento anni con veri capolavori della sapienza artigianale italiana rende omaggio alla sua città di origine attraverso un affascinante racconto della sua storia e delle sue collezioni.

Per rendere omaggio a Parma e al profondo legame con il territorio, la Maison si racconta attraverso la propria storia e le proprie collezioni all’interno del percorso espositivo di APE Parma Museo. L’esposizione inaugurerà lunedì 3 maggio presso Ape Parma Museo dove in forma strettamente privata saranno presenti al taglio del nastro: Cristiano Casa, Assessore Attività produttive e Turismo del Comune di Parma, Mario Bonati, Presidente Fondazione Monteparma, Paolo Giuffredi, Presidente CNA Parma, Antonella Pizzamiglio, Artestudio srl, curatrice della mostra, Enrico Sorenti International Sales Director, Acqua di Parma.

Il programma di attività previsto durante il periodo della mostra (4 maggio 2021- 1°agosto 2021) è ricco di appuntamenti e opportunità: sono previsti percorsi olfattivi dedicati alle fioriture nel centro storico della città, con l’obiettivo di valorizzare e riscoprire i luoghi depositari di questo patrimonio come l’Orto botanico, l’Antica Farmacia San Filippo Neri e le Profumerie storiche.

Il rinnovato interesse attorno alla filiera del profumo trasformerà “PARMA la città del PROFUMO” in un progetto permanente anche una volta terminata la mostra di APE Museo.

L’obiettivo per i prossimi anni è quello di porre i percorsi olfattivi al centro delle proposte esperienziali e turistiche nella città di Parma.

Parma Capitale della Cultura 2021 riafferma il suo essere anche Capitale del Profumo in Italia.