Parma: in Ateneo tre giorni dedicati al carcere

Una serie di incontri per produrre pensiero e cambiamento dentro alla pena. Martedì 14 la conferenza nazionale dei delegati dei Poli Universitari Penitenziari (CNUPP) della CRUI

uniparmaPARMA – Si terrà da lunedì 13 a mercoledì 15 maggio Università e carcere: pensiero, confronto, cambiamento, la “tre giorni” dedicata all’Università che entra in carcere (e viceversa) con l’obiettivo di mettere al centro dell’attenzione la possibilità di produrre pensiero e cambiamento dentro alla pena.

Viene così portata avanti, dopo la convenzione siglata nel novembre 2017 con gli Istituti Penitenziari, l’attenzione dell’Ateneo nei confronti della realtà carceraria e di chi si trova a scontare la propria pena e a trovare nello studio un possibile percorso di cambiamento. A testimonianza di questo interesse, all’interno di queste giornate l’Università di Parma ospita il 14 maggio la conferenza nazionale dei delegati dei Poli Universitari Penitenziari (CNUPP) della CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

Programma:

Lunedì 13 maggio, ore 13-16, Istituti Penitenziari di Parma, via Burla 54

UNIVERSITÀ E CARCERE. IL CASTELLO DEI DESTINI INCROCIATI

Seminario in collaborazione con Istituti Penitenziari di Parma

Presentazione dei primi materiali del laboratorio tra studenti detenuti e non Il Castello dei Destini Incrociati, condotto da Vincenza Pellegrino, Delegata del Rettore ai rapporti tra Università e carcere, e Vincenzo Picone, regista e sceneggiatore teatrale. A partire dall’omonimo libro di Italo Calvino, il laboratorio si è ispirato agli archetipi narrativi degli “arcani maggiori” (tarocchi), simboli che permettono di parlare di bosco, tempesta, notte, oscurità ma anche di stelle, desiderio, risveglio, esperienze comuni, sulle quali sono state prodotte narrazioni a 4, 6, 8 mani di cui saranno presentati alcuni frammenti.

Intervengono: studenti detenuti e non del laboratorio “Il Castello dei Destini Incrociati”, Paolo Andrei, Rettore dell’Università di Parma, Lucia Monastero, Direzione IIPP Parma, Mauro Palma, Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà, Franco Prina, Presidente CNUPP – Conferenza Nazionale Delegati Poli Universitari Penitenziari presso la CRUI; i delegati dei PUP italiani.

Lunedì 13 maggio, ore 17.30-19, Aula B della Sede Centrale dell’Ateneo, via Università 12

UNIVERSITÀ E CARCERE. IL DIRITTO ALLO STUDIO TRA VINCOLI E PROGETTUALITÀ. Presentazione del volume a cura di V. Friso e L. Decembrotto, Guerini e Associati, Milano, 2018
In collaborazione con la CNUPP – Conferenza Nazionale Delegati Poli Universitari Penitenziari
Il volume presenta una riflessione corale e multidisciplinare sulla presenza delle università all’interno delle carceri, approfondendo teoria, ricerca e pratiche, attraverso alcune esperienze europee e sudamericane.

Intervengono insieme ai curatori: Roberta Caldin, Università di Bologna, Vincenzo Scalia, Università di Winchester, Chiara Scivoletto, Università di Parma, Juri Rossetti, Università di Parma.

Martedì 14 maggio, ore 9.30-13, ParmaUniverCity Info Point, Sottopasso Ponte Romano 2A

ASSEMBLEA NAZIONALE CNUPP – CONFERENZA NAZIONALE DELEGATI POLI UNIVERSITARI PENITENZIARI PRESSO LA CRUI

Riservata a delegati, collaboratori e responsabili amministrativi dei PUP

Mercoledì 15 maggio, ore 14.30-17.30, Aula dei Filosofi della Sede Centrale dell’Ateneo, via Università 12

Seminario LA RIPARAZIONE: GIUSTIZIA E INCONTRO

Introducono: Vincenza Pellegrino, Università di Parma, Massimiliano Ravanetti, Cgil Parma. Moderano: Chiara Cacciani e Paolo Grossi, Gazzetta di Parma. Intervengono: Giorgio Bazzega, Franco Bonisoli, Adriana Faranda, Manlio Milani, Agnese Moro, Giovanni Ricci. È prevista la discussione a gruppi.