Parma: il pianoforte mediterraneo di Gesualdo Coggi

25

Un viaggio musicale tra Napoli e la Spagna lunedì 11 aprile 2022 alle 20.30 per la rassegna Folk Songs della Società dei Concerti di Parma alla Casa della Musica

Foto Coggi

PARMA – Sarà un viaggio musicale tra Napoli e la Spagna il récital del pianista Gesualdo Coggi in programma lunedì 11 aprile 2022 alle ore 20.30 alla Casa della Musica di Parma. Si tratta del secondo appuntamento della rassegna Folk Songs, realizzata dalla Società dei Concerti di Parma in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma-Casa della Musica. Originale e affascinante il programma che spazia da Canço i dansa n. 1 di Federico Mompou a Iberia (Libro II) di Isaac Albeniz, da Piedigrotta 1924. Rapsodia napoletana op. 32 di Mario Castelnuovo-Tedesco a Rhapsodie espagnole. Folies d’Espagne et Jota aragonesa e Venezia e Napoli. Supplèment aux Années de pèlégrinage di Franz Liszt.

Nato a Frosinone nel 1985, Gesualdo Coggi ha iniziato lo studio della musica sotto la guida del nonno, il compositore Gesualdo Coggi.  Nel 2009 ha vinto il terzo premio al 57° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni. Ha tenuto concerti da solista e camerista presso l’Auditorium della Conciliazione, l’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma, la Sala Accademica del Vaticano, l’Auditorium Rai di Torino, il Teatro Regio di Parma, il Teatro Alighieri di Ravenna, il Conservatorio Verdi di Milano, il Conservatorio Martini di Bologna, la Steinway Hall di Londra, il Mozarteum di Salisburgo, il Conservatorio di Praga, il Teatro De Doelen di Rotterdam, gli Istituti Italiani di Cultura di Amburgo, Marsiglia e Budapest, New York University, Loyola University di Chicago. Si è esibito come solista con l’Orchestra Haydn di Bolzano, l’Orchestra Sinfonica Toscanini (Parma), l’Orchestra Sinfonica di Roma, la Roma Sinfonietta, l’Orchestra Sinfonica di Budapest Mav, l’Orchestra Sinfonica di Kaluga (Russia). Ha inciso i due concerti di Martucci per l’etichetta discografica Naxos. Suona in duo con il flautista Paolo Taballione e collabora stabilmente con le prime parti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Si è diplomato con lode presso i Conservatori di Roma e Parma con Fausto Di esare e Roberto Cappello e ha seguito i corsi di perfezionamento di Elisso Virsaladze alla Scuola di Musica di Fiesole e di Benedetto Lupo all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. È docente di Pianoforte Principale al Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.

I prossimi appuntamenti della rassegna Folk Songs vedranno protagonisti: il 26 aprile il violoncellista Giovanni Gnocchi e il chitarrista Giampaolo Bandini, (Marais, Granados, De Falla, Piazzolla); il 9 maggio  il Trio Ceccanti Fossi (Haydn, Brahms, Dvorák); il 3 ottobre il pianista Simone Soldati e il violinista Marco Rizzi (Beethoven, Prokofiev, Stravinskij); il 17 ottobre il pianista Maurizio Baglini e la violoncellista Silvia Chiesa (Busoni, Casella, Castelnuovo-Tedesco); il 7 novembre il pianista Roberto Plano (Liszt, Prokofiev, Metner, Caikovskij, Skrjabin, Ponce, Castro Herrera, Copland, Gerswhin).

INFO: societaconcertiparma/gesualdo-coggi/

Biglietti singoli concerti

INTERO……………………………………………… € 20

RIDOTTO under 30 – over 60……………………..€ 15

RIDOTTO soci*………………………………………€ 13

RIDOTTISSIMO Studenti**………………………. € 7

I biglietti sono in vendita sul sito www.liveticket.it/societaconcertiparma o con prenotazione via WhatApp al numero 345.0266567.

I biglietti rimanenti per i singoli spettacoli saranno in vendita nella location dell’evento un’ora prima dello spettacolo.

Si consiglia al gentile pubblico al fine della sostenibilità di acquistare il biglietto online.

Fondata nel 1894, la Società dei Concerti di Parma è tra le più antiche in Italia e ha portato nella città ducale leggende della musica come Horowitz, Rubinstein, Benedetti Michelangeli, Segovia e molti altri ancora. In oltre 125 anni di storia ha continuato a proporre al pubblico di Parma, noto per la sua competenza musicale, spettacoli di elevata qualità: ha ideato la Stagione concertistica del Teatro Regio di Parma, il Concerto di Capodanno dei Filarmonici di Busseto, i Concerti della Casa della Musica, il Paganini Guitar Festival, la rassegna estiva Un pizzico di luna e gli spettacoli per famiglie di Families’s Corner. A queste iniziative si aggiungono i progetti speciali e le commissioni da parte di Istituzioni e Fondazioni, fra cui gli spettacoli commissionati dal Teatro Regio nell’ambito del Festival Verdi. Ha inoltre prodotto e pubblicato due cd: Intimate Paganini di Giampaolo Bandini (Decca) e Verdiana Live recording de I Filarmonici di Busseto. Nel drammatico periodo di fermo dovuto alla pandemia, ha realizzato progetti speciali online come il video dedicato agli operatori sanitari Va’ pensiero per le strade del mondo, il contest per giovani musicisti Open Call For Chamber Music, le versioni in streaming di Paganini Guitar Festival, Christmas Corner e Concerto di Capodanno. Collabora con le principali istituzioni cittadine, tra le quali il Conservatorio “Boito”, il Liceo Musicale “Bertolucci”, l’Università di Parma, l’Azienda Ospedaliera, il Complesso Monumentale della Pilotta e il progetto Parma Città Universitaria. Dal 2020 fa parte dei prestigiosi circuiti AMUR, Associazioni Musicali in Rete, e AIAM, Associazione Italiana Attività Musicali.

La Stagione 2022 della Società dei Concerti di Parma e il Paganini Guitar Festival sono sostenuti da: Ministero della Cultura, Regione Emilia Romagna, Comune di Parma, Casa della Musica, Sinapsi Group, Fondazione Cariparma, Chiesi Farmaceutici, Fondazione Monteparma, Oceania Capital, Ct Transport s.r.l., D’Addario & Co, Amici di Paganini di Genova.

Istituzioni e Festival Partner: Teatro Regio di Parma, Festival Verdi, Verdi Off, Musica Con Vista, Paganini Genova Festival, Università di Parma, Conservatorio Arrigo Boito di Parma, Liceo Musicale Attilio Bertolucci. In rete con Comitato Amur e Aiam.

Sostieni la Società dei Concerti di Parma con l’artbonus, vai su www.societaconcertiparma.com