Parma, donati i prodotti acquistati con il ricavato del torneo benefico di calcio a 5

PARMA – Consegnati ad Emporio Solidale i prodotti acquistati con il ricavato del torneo di calcio a 5 organizzato dall’Istituto “Camillo Rondani” in collaborazione con la Consulta Provinciale degli Studenti e il Comune di Parma.
Il torneo, disputato nella palestra del Bodoni, aveva visto la partecipazione e la collaborazione di tanti ‘giocatori non professionisti’ che hanno indossato scarpette da calcio e si sono messi in gioco nel segno della solidarietà. Le squadre Comune, Consiglio degli Studenti dell’Università, Ciac, Giornalisti, Va Pensiero e Consulta degli Studenti si erano affrontate lo scorso febbraio per un pomeriggio di sport e divertimento all’insegna della beneficenza.

“Queste iniziative ideate e realizzate insieme alla Consulta provinciale degli Studenti uniscono all’aspetto della socializzazione e del divertimento, la solidarietà, questo è un elemento molto interessante perché testimonia l’interesse di una parte della città che sta crescendo ai bisogni della comunità. Sono questo tipo di sensibilità che testimoniano l’attenzione verso l’altro e trasformano le comunità in qualcosa di ricco e di non scontato. Come Istituzioni dobbiamo sostenere e accogliere questo desiderio delle nuove generazioni di voltare lo sguardo alla solidarietà e farne patrimonio dell’intera comunità” ha detto il Presidente del Consiglio Alessandro Tassi-Carboni.

“Come consigliere Incaricato alle Partecipazione Giovanile del Comune di Parma abbiamo rafforzato la rete delle relazioni con i giovani e con gli studenti che sono sempre pronti a mettersi in gioco. L’Istituto “Camillo Rondani” e la Consulta Provinciale degli Studenti sono per noi dei partner attenti e propositivi, insieme riusciamo a realizzare iniziative benefiche importanti” ha detto Leonardo Spadi.

Per Giacomo Vezzani, presidente di Emporio Solidale, è sempre una gioia accogliere le iniziative degli studenti e delle scuole che sono da sempre una rete di soggetti che sostengono Emporio con diverse azioni e gesti. “Abbiamo un ruolo importante anche nell’educazione dei nostri ragazzi, renderli protagonisti, accoglierli e permettere loro di conoscere la nostra realtà li renderà adulti consapevoli e attenti al prossimo”.

Giulio Bricoli presidente della Consulta Provinciale degli Studenti ha portato la testimonianza di tutti i suoi compagni: “Eravamo in tantissimi anche sugli spalti durante il torneo, tutti presenti per contribuire alla causa. Queste iniziative permettono a tutti di conoscere certe realtà che ai più rimangono sconosciute. Tutte le scuole anche del territorio hanno contribuito chi mettendo a disposizione dei giocatori, chi venendo a tifare sugli spalti nel segno della solidarietà”.

L’Ufficio Scolastico Provinciale rappresentato da Simonetta Franzoni, ha sottolineato quanto gli Istituti siano attenti e solidali e rispondano alle iniziative sempre con grande entusiasmo.

Giorgio Piva, Dirigente Scolastico Istituto “Camillo Rondani”, “ancora una volta siamo in prima linea per la solidarietà. I nostri studenti sono sempre molto fieri di partecipare e di collaborare. Queste iniziative rientrano negli aspetti formative della nostra offerta ed è un modo per restituire alla comunità quanto abbiamo fatto e questo ha un valore doppio per i nostri ragazzi perchè è fatto da loro”.