Parco XXII aprile, 26enne nigeriano reagisce con violenza al controllo: arrestato

24

Controlli della Polizia locale dopo le segnalazioni dei cittadini: fermati questa mattina due nigeriani che bivaccavano nel parco, un 26enne ha scagliato la bici contro gli operatori

MODENA – È stato arrestato e sarà processato per direttissima un 26enne nigeriano che ha reagito con violenza a un controllo della Polizia locale di Modena, scagliando contro gli operatori una bicicletta e un catenaccio di sicurezza. L’uomo è stato individuato nella prima mattinata di oggi, lunedì 27 luglio, al parco XXII aprile durante un servizio di perlustrazione organizzato a seguito delle segnalazioni dei cittadini. Nell’operazione sono stati denunciati anche un altro nigeriano, che ha opposto resistenza allo stesso controllo, e un marocchino irregolare in Italia.

I due nigeriani sono stati scoperti mentre dormivano in un giaciglio di fortuna. Una volta svegliati per l’identificazione, hanno dato in escandescenze; il 26enne, apparso il più agitato, ha lanciato il veicolo e il dispositivo di chiusura contro gli operatori, ferendo, in modo non grave, gli agenti, mentre il connazionale 33enne ha rifiutato l’accertamento. A causa della situazione sono intervenute nel parco diverse pattuglie che hanno provveduto al fermo dei giovani; in particolare, il 26enne (le sue iniziali sono E. Y.) è stato arrestato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Accompagnato nelle celle di sicurezza del Comando di via Galilei, sarà processato per direttissima nella giornata di domani.

Dalle verifiche a suo carico è emerso che, oltre a piccoli precedenti, non ha rispettato le norme sulla permanenza degli stranieri in Italia e quindi dovrà rispondere anche di questa accusa. Invece il 33enne, che è in regola col permesso di soggiorno, è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e per aver rifiutato di dare indicazioni sulla propria identità. Infine, entrambi i nigeriani sono stati sanzionati amministrativamente, in violazione al Regolamento di polizia urbana, per il bivacco nel parco.

Durante le perlustrazioni, iniziate alle 6.30, è stato identificato anche un 53enne marocchino irregolare in Italia, già destinatario di un ordine di espulsione: è stato denunciato per inosservanza delle normative sugli stranieri e gli è stato notificato il provvedimento di allontanamento dal Paese che dovrà lasciare entro 7 giorni. Inoltre, è stato multato per il bivacco nell’area verde.

Il servizio al parco XXII aprile segue i controlli effettuati nei giorni scorsi dalla Polizia locale in centro storico. I pattugliamenti, finalizzati a contrastare il fenomeno del degrado e compiuti pure da personale in abiti civili, avevano già portato all’identificazione di 12 persone e a una sanzione per ubriachezza molesta a carico di 38enne ivoriano. All’uomo, rintracciato in via del Carso, è stata inflitta una multa da 102 euro.