Parco della Resistenza: approvato il progetto definitivo per lavori di restauro e riqualificazione del 2° stralcio

59
FORLÌ – Il secondo lotto di intervento, per un importo di 303.400 € con stanziamenti di bilancio dell’anno 2020, si pone l’obiettivo di completare il progetto di valorizzazione del Parco della Resistenza in aggiunta al 1° lotto già approvato dalla Giunta Comunale nell’anno 2019 di circa € 560.000. Nei prossimi giorni sarà approvato il progetto esecutivo complessivo di oltre € 860.000 da porre a base di gara. Gli interventi si rivolgeranno alla porzione storica del giardino e sono mirati a restituire alla città uno dei luoghi della tradizione più significativi, attraverso la valorizzazione della propria identità storica e culturale.
“Quello che andremo a realizzare nei prossimi mesi è un progetto complesso e articolato, suddiviso in diversi lotti, che investe più ambiti di intervento e mira a riportare al suo antico splendore il Parco della Resistenza” – spiega l’Ass.re ai lavori pubblici, Vittorio Cicognani – “si procederà nello specifico con la riqualificazione e il restauro specialistico di tipo conservativo delle mura ottocentesche a ridosso della terrazza Belvedere. La fontana circolare e le limitrofe fontanelle-abbeveratoi verranno anch’esse restaurate e rimesse in funzione per consentirne il pubblico utilizzo e un più corretto sistema di gestione e pulizia. Il restauro delle balaustre del belvedere con relative scale adiacenti e la ristrutturazione dell’edificio adibito ai bagni sottostante corre di pari passo con la manutenzione straordinaria e ordinaria delle piste pedonali e, parimenti, con la sostituzione e integrazione degli arredi urbani (panchine, tavoli, etc…). Gli interventi di riqualificazione del verde interesseranno invece il ripristino delle specie vegetali morte e/o abbattute, con nuovi esemplari botanici, la riqualificazione dell’aiuola centrale, la realizzazione di due labirinti vegetali e l’allestimento di un percorso botanico. Infine, si procederà con la realizzazione di un nuovo e più efficiente impianto di pubblica illuminazione. Ultimo, ma non per importanza, è l’intervento che prevede la realizzazione di un impianto di video-sorveglianza in chiave anti degrado. Il progetto, infatti, ha l’obiettivo di presidiare e preservare la sicurezza degli ingressi e quella all’interno del parco, attraverso l’installazione di un adeguato numero di telecamere.”
“Il progetto realizzato dai nostri uffici e fortemente voluto da questa Amministrazione è ispirato all’esigenza di coniugare l’impronta originaria dell’area, mantenendone inalterati alcuni elementi e lo scheletro strutturale, con le necessarie e fin troppo procrastinate opere di riqualificazione, ristrutturazione e risanamento. Una volta conclusi i lavori” – chiosa l’Ass.re Cicognani – “il Parco della Resistenza potrà dirsi all’altezza della sua storia, del suo intrinseco valore architettonico-culturale e della città che con orgoglio lo ospita.”