Open Data: dai residenti al traffico, oltre 800 dataset

6

Sul portale regionale le informazioni pubblicate dal Comune che “raccontano” l’evoluzione della società modenese. I dati anche sulle piattaforme nazionale ed europea

MODENA – Il dettaglio della popolazione residente in città e la distribuzione territoriale delle sedi scolastiche, ma anche i numeri dei veicoli circolanti sulle strade di Modena e i flussi turistici arrivati sotto la Ghirlandina. Sono solo alcuni dei “dataset” pubblicati dal Comune sul portale Open Data Emilia-Romagna (https://dati.emilia-romagna.it), l’infrastruttura digitale con interfaccia browser su cui dal 2014 sono messi a disposizione i dati dell’Amministrazione locale nell’ambito di un sistema più ampio, di respiro regionale, pensato come strumento per una community di enti e per facilitare a cittadini, ricercatori e operatori economici l’accessibilità ai dataset pubblicati da vari soggetti. Tutte le informazioni confluiranno, dopo un’opportuna riorganizzazione, sulla nuova piattaforma di gestione degli “open data” di cui si doterà nei prossimi mesi l’Amministrazione.

Sono 19 le organizzazioni presenti sul portale Open Data E-R, quasi tutte enti locali. Il Comune di Modena è il soggetto col maggior numero di dataset messi a disposizione, 810, seguito dall’Unione dei Comuni Valle del Savio (611) e dalla Regione Emilia-Romagna (491). I dataset modenesi si sviluppano in alcune macro-aree, a partire da quella “Popolazione e società”: si tratta di informazioni prevalentemente derivanti da rilevazioni ed elaborazioni effettuate dall’Ufficio statistica, che permettono quindi di valutare da un osservatorio privilegiato l’evoluzione della società modenese, “raccontandola” sotto diversi profili, a partire da quello demografico; ma pure i flussi migratori, i numeri dei matrimoni celebrati in città e gli iscritti a Unimore. In “Governo e settore pubblico” trovano spazio i dati ricavati soprattutto dalla sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale: dunque si spazia dal Bilancio consuntivo dell’Ente all’attività del Consiglio comunale, dalle consulenze al patrimonio immobiliare. Un volume consistente di contenuti riguarda poi le informazioni sull’ambiente e sulla qualità dell’aria: Modena, infatti, è inclusa nel progetto europeo “Trafair”, volto a monitorare i flussi di traffico e prevedere e migliorare le ricadute sulla qualità dell’aria, e nell’ambito di questo percorso sono quindi pubblicati continuamente dataset approfonditi che descrivono le mappe della qualità dell’aria e le mappe di previsione degli stessi valori.

I dati territoriali, infine, classificano le informazioni in base alle varie aree della città: si va dalla distribuzione dei residenti sul territorio all’attività edilizia dei cittadini, con diversi focus che si concentrano, per esempio, sui bacini scolastici, sulle sedi degli istituti e sulle rilevazioni acustiche.

I dataset relativi alla città di Modena pubblicati su Open Data E-R sono ripresi anche dal portale nazionale dei dati aperti della Pubblica amministrazione (www.dati.gov.it), gestito dal 2015 dall’Agenzia per l’Italia Digitale, e sulla piattaforma dedicata dell’Unione europea (https://data.europa.eu), agevolando quindi l’accesso al patrimonio informativo pubblico. In tutti i casi la fruizione delle informazioni avviene attraverso l’utilizzo di formati aperti, standardizzati e leggibili da computer (come i normali software per fogli di calcolo elettronico) e tramite termini di utilizzo riferiti a licenze d’uso specifiche associate all’utilizzo dei dati.