Oggi Bologna Mappa Mundi. Atlante aggiornato della felicità planetaria

64

Dire+Fare=Fondare. Giovedì 25 giugno, dalle ore 16.30 al tramonto (circa le 21.30). Al Teatro Arena del Sole, nelle vie della città e in Piazza Maggiore

BOLOGNA – Bologna Mappa Mundi. Atlante aggiornato della felicità planetaria è il gioco-spettacolo urbano, con la drammaturgia ideata da Davide Carnevali, che giovedì 25 giugno, a partire dalle 16.30 fino al tramonto (circa le 21.30), dal Teatro Arena del Sole si irradia, in diretta streaming, attraverso tutta la città: per costruire, insieme a studenti e cittadini rappresentanti di istituzioni culturali, associazioni e realtà artistiche bolognesi, un atlante “ideale” del mondo.

L’evento, che è parte del palinsesto di iniziative Dire+Fare=Fondare, conclude la prima fase di Così sarà! La città che vogliamo, progetto di teatro partecipato, audience development, pedagogia civica e promozione territoriale, rivolto a un pubblico di giovani tra gli 11 e 25 anni, promosso dal Comune di Bologna e realizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, finanziato con i fondi europei del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane (PON Metro) 2014-2020.

Dire+Fare=Fondare è la conversione digitale delle attività di teatro partecipato iniziate nelle scuole a novembre: dopo la brusca interruzione dovuta all’epidemia da Covid-19 che ha determinato la sospensione di tutti i laboratori avviati “in presenza”, ERT Fondazione, avendo a cuore il progetto, che aderisce profondamente alla sua missione di teatro pubblico, ha rimodulato le proprie azioni per adattarle all’emergenza, continuando a coltivare le relazioni instaurate. Un lavoro che ha coinvolto 36 classi di 15 istituti scolastici del Comune di Bologna, 25 docenti e circa 900 studentesse e studenti nella esplorazione e mappatura delle città esistenti, con l’obiettivo di dare vita a nuovi possibili modelli su cui fondare la “città ideale”.

Letture interattive fra reportage e letteratura di viaggio, per conoscere le città dei 5 continenti con gli occhi dei grandi scrittori ma anche di filosofi, urbanisti e sociologi; show cooking in diretta Facebook (Dire+Fare=Fondare) per esplorarle attraverso le ricette tipiche; webinar sul tema condotti da personalità del mondo della cultura italiana; raccolte di souvenir familiari e luoghi iconici per l’immaginario degli adolescenti; una pagina Instagram (Il mondo salvato dai regaz) per condividere fotografie da ogni angolo del pianeta, scattate e inviate da ragazze e ragazzi: questi laboratori di creazione drammaturgica, ibridando gli strumenti del teatro con le potenzialità dei social network, delle applicazioni e dei mezzi multimediali, hanno condotto alla costruzione di un itinerario digitale attraverso le città del mondo. Durante i mesi del lockdown gli studenti bolognesi hanno viaggiato moltissimo, virtualmente, arrivando a disegnare un nuovo atlante planetario.

Le ultime pagine dell’atlante sono ancora in bianco: la ricognizione, infatti, si conclude con il gioco di questa giornata, il 25 giugno, in diretta.

Ad aprire la manifestazione al Teatro Arena del Sole (ore 16.30) è Matteo Lepore, Assessore alla Cultura, promozione della città, sport, immaginazione civica e patrimonio del Comune di Bologna, in dialogo con Joan Subirats, Assessore alla Cultura del Comune di Barcellona sul tema della città intesa come comunità aperta, come luogo che include l’estraneo, lo straniero, ciò che non è famiglia: proprio perché si fonda sulla convivenza di persone di diverse provenienze.

Nel prossimo futuro questo spirito di apertura sarà ancora sostenibile? Le città stanno forse tradendo la propria vocazione storica?

L’Arena del Sole è pensata come uno studio televisivo: in teatro Riccardo Frati, che cura la regia, e tre attori della compagnia permanente di ERT conducono una trasmissione, in diretta streaming con l’azione urbana che inizia a coinvolgere varie parti della città: nelle strade di Bologna si muovono cinque squadre, formate ciascuna da un attore della compagnia permanente, due studenti e un operatore video. Come inviati speciali di una troupe televisiva, vanno alla ricerca delle persone da intervistare: i rappresentanti delle 30 istituzioni culturali, associazioni e realtà artistiche che hanno risposto all’invito lanciato da ERT Fondazione. Ognuno di loro parlerà della propria attività e, da questo punto di vista, risponderà alla domanda posta dai giovani reporter: “quale città vuoi donare a Bologna come esempio virtuoso?”. Queste città-modello, assieme a quelle scelte durante i laboratori dagli studenti e dalle studentesse, andranno a comporre l’atlante aggiornato della felicità planetaria. Una sintesi di prototipi, che potrebbero essere applicabili a Bologna, articolata in cinque itinerari “ideali”, i più percorsi dai ragazzi in questi mesi: le città aperte (temi: integrazione e società), le città innovative (temi: ricerca e tecnologia), le città creative (temi: giovani e pari opportunità), le città sostenibili (temi: urbanismo ed ecologia), le città da scoprire (temi: cultura e vivibilità). Da questa mappatura inizierà, durante l’estate, la fase successiva del progetto Così sarà! La città che vogliamo che, entro la primavera del 2021, arriverà all’obiettivo finale, fondare la nuova Bologna.

Le realtà coinvolte lungo il percorso pomeridiano sono: Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Altre Velocità, Associazione Centro Documentazione Handicap di Bologna e Coop. Accaparlante, Associazione La Ricotta, Associazione Yoda | IT.A.CÀ migranti e viaggiatori: festival del turismo responsabile, baumhaus, Cantieri Meticci, Cassero LGBTI Center, Centro Sociale 2 Agosto 1980 e Orti Comunali di Via Saragozza, Cineteca di Bologna, Cucine Popolari, DAMSLab, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, Fondazione per l’Innovazione Urbana, Fondazione Unipolis, Graf San Donato, Hamelin, Il Blog del Pilastro, Istituzione Biblioteche Bologna, Kepler-452, Kilowatt e Le Serre dei Giardini Margherita, La Baracca – Testoni Ragazzi, Lunetta Park e Archilabò, MAMbo, R.U.S.KO. Repair Cafè Bologna, Radio C.A.P. (Cominciamo a Parlare), Senza il Banco, Sistema Museale di Ateneo, Teatro Comunale di Bologna, Teatro dell’Argine.

Non mancherà, poi, la dimensione fantastica in questo percorso: gli studenti intervisteranno figure provenienti dagli immaginari della musica pop, dei cartoni animati, dei fumetti, ma anche della letteratura e della storia. Questi personaggi, affidati ai cinque attori che guidano le squadre, convocati come “esperti” di città emblematiche nel dibattito sui temi degli itinerari “ideali”, osserveranno Bologna e aggiungeranno le loro città all’atlante della felicità: da Batman, che si aggira nella Bolognina in cerca di idee per un’organizzazione urbana più giusta di quella di Gotham City, al Grande Puffo, che propone un modello di villaggio integrato, da Billie Eilish che parla della creatività di San Francisco, fino alla Venezia di Marco Polo e ad Alice che si perde nel paesaggio delle meraviglie…

Dallo studio televisivo del Teatro Arena del Sole si seguirà in diretta il viaggio degli inviati mentre su una cartina di MyMaps compariranno, poco a poco, le città menzionate, aggiornando la mappa dell’atlante in tempo reale. In sala, il pubblico potrà seguire sullo schermo e partecipare attraverso i social network: l’itinerario che avrà sommato più interazioni da parte degli utenti sarà l’itinerario “stellato”, punto di partenza per la prossima tappa del progetto Così sarà! La città che vogliamo.

La conclusione della giornata è prevista alle ore 21.30 circa in Piazza Maggiore.

Hanno partecipato al progetto le scuole: Istituto Comprensivo 12 – Scuola Media Farini, Istituto Comprensivo 13 – Scuola Media Leonardo da Vinci, Istituto Comprensivo 16 – Scuola Media Guido Reni, Istituto Comprensivo 9 – Scuola Media Il Guercino, Istituto Comprensivo 18 – Scuola Media De André, Istituto Belluzzi Fioravanti, Istituto Crescenzi Pacinotti Sirani, Liceo Artistico Arcangeli, Liceo Copernico, Liceo Galvani, Liceo Righi, Liceo Sabin, Liceo Fermi, Istituto Malpighi, Istituto Aldrovandi Rubbiani.

Per assistere dal vivo alla diretta streaming (sul sito di ERT Fondazione e sulla pagina Facebook Dire+Fare=Fondare) al Teatro Arena del Sole l’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria entro le ore 13.00 del 23 giugno.
Info: direfarefondare@emiliaromagnateatro.com

Giovedì 25 giugno, dalle ore 16.30 fino al tramonto (circa le 21.30)
Al Teatro Arena del Sole, nelle vie della città di Bologna e in Piazza Maggiore
diretta streaming sul sito di ERT Fondazione e sulla pagina Facebook Dire+Fare=Fondare

Bologna Mappa Mundi. Atlante aggiornato della felicità planetaria
drammaturgia per un evento streaming: Davide Carnevali
regista: Riccardo Frati
personaggi e interpreti:
Atlante Paolo Minnielli
Platone Michele Dell’Utri
Batman Simone Francia
Billie Eilish Maria Vittoria Scarlattei
Grande Puffo Michele Lisi
Marco Polo Jacopo Trebbi
Alice Diana Manea
Walter Benjamin Daniele Cavone Felicione
Intervistatori gli studenti: Joanna Ago, Giorgia Alberoni, Alessandro Caruso, Lucia Dalla Verità, Mareva Giusti, Chiara Napolitano, Benedetta Rapezzi, Mattia Setteducati, Erik Ulriel Thiem, Viola Zanini
Intervistati i rappresentanti delle realtà che hanno risposto alla call di ERT Fondazione

ore 16.30 Matteo Lepore, Assessore alla Cultura, promozione della città, sport, immaginazione civica e patrimonio del Comune di Bologna, in dialogo con Joan Subirats, Assessore alla Cultura del Comune di Barcellona
ore 17.25 inizio del percorso nelle vie della città (in dettaglio nel cronoprogramma allegato)
ore 21.30 conclusione in Piazza Maggiore

www.emiliaromagnateatro.com