Obiettivo Tricolore attraversa l’Emilia Romagna

28

La seconda edizione della staffetta ideata lo scorso anno da Alex Zanardi, e partita lo scorso 4 luglio, oggi arriverà in Emilia Romagna

EMILIA ROMAGNA – Obiettivo Tricolore, la grande staffetta nata lo scorso anno per volontà di Alex Zanardi come simbolo di un’Italia che si riuniva dopo il lockdown, è pronta ad attraversare l’Emilia Romagna, da mercoledì fino a lunedì 12 luglio.

Protagonisti di questa grande impresa sono i 70 atleti paralimpici di Obiettivo3, il progetto di reclutamento e avviamento allo sport paralimpico avviato da Zanardi nel 2017, che si passeranno di mano quel testimone ricevuto lo scorso anno dal loro capitano, in sella ad handbike, biciclette e carrozzine olimpiche e che affronteranno il caldo, la fatica delle salite e dei tanti chilometri da macinare, evocando quel mantra da lui più volte impartito: “non mollare mai!”.

La prima tappa in terra emiliana è prevista per domani, mercoledì 7 luglio, con l’arrivo della ciclista lombarda Eleonora Mele e del torinese specialista di paratriathlon Francesco Demaio previsto alle ore 19 in Piazza Cavalli a Piacenza.
La staffetta ripartirà il giorno successivo, giovedì 8 luglio, con il preparatore atletico di Obiettivo3 Francesco Chiappero, che raggiungerà Giocampus a Parma attorno alle 10.30.
All’interno di Giocampus sorgerà un vero e proprio villaggio dello sport paralimpico, nel quale lo staff di Obiettivo3 avrà modo di incontrare tutte le persone che vorranno conoscere
ed avvicinarsi al progetto, offrendo la possibilità di provare le discipline e candidarsi a far parte di Obiettivo3. Ci saranno anche altri atleti di Obiettivo3 come Pier Alberto Buccoliero, Michele Grieco, Veronica Frosi, Silvana Vinci, Flavio Gaudiello e i ragazzi del progetto tennis e tiro con l’arco.
Inoltre, Giocampus vedrà anche la partecipazione di Giusy Versace, la campionessa paralimpica, che assieme alla sua onlus Disabili No Limits farà sperimentare alcune discipline come: il tennistavolo in carrozzina, il sitting volley e l’atletica leggera oltre ovviamente all’handbike.
Nel pomeriggio di giovedì, alle ore 16.30 da Giocampus partirà Ana Maria Vitelaru, pluricampionessa italiana di handbike (categoria H5), due volte medaglia d’argento ai Mondiali 2021 e due volte medaglia di bronzo ai Mondiali 2018, che raggiungerà alle 18 Piazza del Municipio di Castelnovo di Sotto, in provincia di Reggio Emilia.
Il giorno successivo, venerdì 9 luglio, alle ore 9:30 dallo Sport Center Ercole Negri di Parma, partirà Veronica Frosi, l’handbiker parmigiana, campionessa italiana di crono nel 2018 e vice campionessa nel 2019, seguita nella sua preparazione in collaborazione con lo staff dello Sport Center, che pedalerà fino a Reggio Emilia, affiancata dal suo allenatore Enrico Olivieri e dai “bike patrol” della Polizia Locale di Parma.

L’arrivo di Veronica è previsto in Piazza Prampolini, a Reggio Emilia, alle ore 18.30 alla presenza del sindaco Luca Vecchi, dell’assessore allo sport Raffaella Curioni, del presidente della Fondazione per lo Sport Mauro Rozzi e di Giorgio Cimurri, che ha collaborato nell’organizzazione della tappa. E’ il secondo anno che Obiettivo Tricolore fa tappa a Reggio Emilia, a testimonianza del grande entusiasmo manifestato dall’amministrazione comunale nei confronti di questa manifestazione che racchiude un forte messaggio sociale.

Sabato 10 luglio è prevista invece la tappa Castellarano – Maranello che verrà ricoperta dall’handbiker modenese Andrea Meschiari, mentre domenica 11 luglio da Maranello ripartiranno in direzione Bologna l’handbiker Alex Labindi in compagnia del campione olimpico di Maratona ad Atene 2004 Stefano Baldini. La loro frazione completerà il percorso della staffetta verde, partita il 6 luglio da Verrès in Val D’Aosta.

A Bologna, città natale di Alex Zanardi, confluiranno tutte e tre le staffette: oltre alla verde, arriverà la rossa partita il 4 luglio da La Villa (BZ) in occasione della Maratona dles Dolomites con i ciclisti rodigini Pierluigi Bonafin e Michela Dal Bianco e l’attore e comico Paolo Kessisoglu in arrivo da Altedo, e la bianca partita il 5 luglio da Lecco che arriverà da Cento (Fe) con la ciclista milanese Cristina Nuti.

Ai Giardini Margherita di Bologna l’arrivo delle tre staffette sarà atteso da un villaggio sportivo, aperto dalle ore 9 alle 17, dove saranno presenti gli stand Obiettivo3, gli stand degli sponsor che offriranno piacevoli momenti di degustazione come il Consorzio Tutela Grana Padano, il Consorzio di Tutela del Prosecco DOC e l’azienda Del Colle, il main sponsor Unicredit, gli stand promozionali di Rio Mare, Castelli, il Centro Protesi Inail e Anmil. Anche qui, come a Parma, sarà presente anche Giusy Versace con la Disabili No Limits per promuovere alcune discipline dello sport paralimpico.

La staffetta ripartirà lunedì 12 luglio dal Centro Protesi Inail di Budrio e si dirigerà verso l’Istituto di Montecatone Ospedale di Riabilitazione, per poi proseguire lungo lo Stivale in un unico grande serpentone tricolore fino a Catania dove l’arrivo è previsto per domenica 25 luglio, dopo aver completato 3000 chilometri, attraversato 18 regioni e compiuto 54 tappe.

La staffetta sarà seguita anche da Sky Sport che manderà in onda, a cadenza settimanale, una serie di speciali dedicati al viaggio di Obiettivo Tricolore.

È stata aperta una pagina di raccolta fondi sul portale Rete del Dono, dove chiunque potrà donare liberamente per aiutare a crescere Obiettivo3.

Obiettivo Tricolore è reso possibile grazie alla collaborazione di Unicredit, in qualità di Main Sponsor, e di importanti aziende che hanno deciso di supportare l’iniziativa.
Sponsor: Rio Mare, Bodega G&C Spa, Pfa Spa, Airoldi Metalli, Castelli, Consorzio Tutela Grana Padano, Del Colle, Allianz Partners.
Official sparkling partner: Consorzio di Tutela del Prosecco DOC.
Parter tecnici: Enervit, Kask, Koo, Ciacci Piccolomini d’Aragona, Garmin, Cetilar, Emporio Armani, Consorzio del vino Brunello di Montalcino, Acqua Lauretana, PMG Italia.
Official mobility partner: Bmw Italia.
In onda su: Sky Sport e Radio Deejay.
Con il sostegno di: Fondazione Vodafone Italia, Fondazione Amplifon.
Con il contributo di: Regione Veneto, Regione Emilia Romagna, Comune di Padova, Centro Protesi Inail.
In collaborazione con: Maratona dles Dolomites – Enel, Disabili No Limits, FITArco e FITRI.
Con il patrocinio di: Comitato Paralimpico Italiano, Federciclismo, Anmil, Regione Veneto, Regione Emilia Romagna, Regione Sicilia, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Parma, Comune di Catania, Comune di Padova, Comune di Lecco, Comune di Rovigo, Città di Treviso, Comune Corigliano-Rossano.