Nuove regole Dad e quarantene a scuola

35

Norme in vigore dal 7 febbraio

PARMA – Andare incontro alle esigenze delle famiglie, che trovano il regime attuale delle quarantene troppo complicato e restrittivo” ha detto il Premier Mario Draghi aprendo il Consiglio di oggi pomeriggio “Nelle prossime settimane andremo avanti su questo percorso di riapertura.
Il nuovo quadro, emerso dal Consiglio dei Ministri prevede nuove regole Covid per le quarantene e la Dad a scuola.
Per asili nido e scuole dell’infanzia – quindi da 0 a 6 anni– la permanenza in classe dunque in presenza, fino al quinto caso di positività, scatta la DaD dal quinto in su.

I bambini da 0 a 6 anni andranno in Dad per cinque giorni se in classe ci sono più di cinque casi positivi al Covid. La Dad in queste classi scatterà per tutti, dal momento che a questa età i bambini non sono vaccinabili e stanno in classe senza mascherina.

Per la scuola primaria – da 6 anni a 12– scatta quella che in cabina di regia è stata definita come “divaricazione” con la distinzione tra vaccinati e non.  Dal quinto caso in su, infatti, gli studenti vaccinati restano in classe, mentre vanno a casa quelli che non lo sono e che dovranno usufruire della DaD.
In scuola secondaria (primo e secondo grado) – dai 12 anni in poi– le maglie si stringono alla luce del maggior numeri di vaccinati: basteranno infatti due casi in classe per far scattare la DaD.
“Finalmente si torna a garantire una presenza di continuità dei bambini” dice l’Assessora alla Scuola del Comune di Parma Ines Seletti” Le nuove norme, che seguono il monitoraggio dei contagi e gli effetti delle misure di quarantena sono fondamentali anche per aiutare genitori e famiglie che vivono da molto tempo una situazione complessa. Le nuove misure e le diminuzioni di incidenza del virus che si sono evidenziate nell’ultimo periodo speriamo riescano a darne una dimensione di normalità e di serenità a scuole, alunni, insegnanti e famiglie”.