Nubifragio, tutti riaperti i tre sottopassi chiusi stamattina per gli allagamenti

Polizia Municipale e Global al lavoro. Interventi per liberare grondaie e tombini in una cinquantina tra scuole e nidi

Comune di BolognaBOLOGNA – Nel pomeriggio di oggi sono stati tutti riaperti i tre sottopassi allagati dal nubifragio che la scorsa notte ha colpito la città. Le strade dove si sono registrati i disagi sono via Zanardi, all’altezza del sottopassaggio ferroviario, via Bencivenni e Triumvirato, sempre nei tratti interessati da sottopassaggi, oltre a via Castiglione nel tratto collinare nei pressi del civico 166.

Via Zanardi è stata invasa dal fango proveniente dal vicino cantiere (angolo via Bovi Campeggi) che a causa della forte pioggia è tracimato in strada. La via è stata chiusa per lavori di pulizia e smaltimento dell’acqua fino alle 14.30. Stessa situazione in via Triumvirato dove la viabilità è tornata regolare alle 14.30. Il sottopassaggio di via Bencivenni è invece stato riaperto alle 17.30. In via Castiglione, dove il fango aveva invaso la strada, la Polizia Municipale ha regolato la viabilità con un senso unico alternato.

Nonostante il nubifragio abbia causato allagamenti di varia entità, i nidi e le scuole in città hanno funzionato regolarmente. Sono stati una cinquantina gli interventi del Global Edilizia nelle strutture scolastiche per infiltrazioni di acqua dovute principalmente alla tracimazione di alcuni tombini che hanno fatto fatica a scaricare la grande quantità di acqua piovuta, e a grondaie ostruite dal fogliame trasportato dal forte vento nella nottata. Gli operatori del Global in giornata sono intervenuti per liberare tombini e grondaie. L’istituzione Educazione e Scuola ha potenziato il proprio personale in due nidi (Doremi e Martini) e due scuole d’infanzia (Arco Guidi Costa e Arco Guidi Pace) per aiutare le operazioni di pulizia e il ripristino degli spazi interessati dagli allagamenti.

Nessuna richiesta di intervento è pervenuta per alberi danneggiati.