Nota di Stefania Pucciarelli su OTO Melara

6

Il Sottosegretario alla Difesa: “Massimo impegno per tutelare lavoratori e tecnologie strategiche nazionali”

ROMA – “Come ho già avuto modo di sottolineare lo scorso 15 novembre nel corso della riunione presso la Prefettura di La Spezia, seguo con massima attenzione le vicende che stanno riguardando presente e futuro di due aziende chiave come ex OTO Melara e Wass, verso le quali ho convintamente posto l’accento sul dovere di ricercare le indispensabili sinergie tra tutte le istituzioni interessate per salvaguardarne la ‘italianità’, sul piano occupazionale e in termini di appartenenza al comparto altamente strategico dei fornitori della Difesa nazionale.” – con queste parole il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli torna sulla problematica dei possibili rischi di spacchettamento tra linee produttive e di vendita  a realtà industriali straniere dell’ex OTO Melara e di Wass Livorno.

“Su tematiche così cruciali e con critiche ripercussioni gravanti su asset strategici della nostra industria militare, ritengo quanto mai necessario che Governo e Parlamento arrivino a definire e perseguire indirizzi condivisi per conferire maggior forza all’azione istituzionale.

Un approccio – prosegue Pucciarelli – che in una progressione per cerchi concentrici deve estendersi fino a coinvolgere il livello locale.

Ecco, quindi, il mio ulteriore accorato richiamo per una rinnovata spinta al dialogo aperto e costruttivo, da orientare verso la giusta sintesi, pragmatica ma ferma, che ci consenta di preservare realtà industriali italiane portatrici di molteplici funzioni e valenze: vitali ruoli occupazionali per le comunità locali su cui gravitano; storici patrimoni imprenditoriali del Paese; strategici contenitori/incubatori di abilitanti capacita ideative per le nostre Forze Armate.

Dobbiamo tutti, insieme, renderci promotori e artefici di un sano gioco di squadra, scevro da sterili parrocchialità, affinché queste aziende possano continuare ad esprimere al meglio la propria produttività evitando, soprattutto, di finire nelle mani di imprese straniere. Il tavolo interministeriale convocato per il prossimo mercoledì 24 novembre per discutere sul futuro dell’ex Oto Melara e Wass Livorno rappresenta un segnale positivo che va nella giusta direzione di preservare un polo strategico industriale per il nostro Paese.” – ha concluso il Sottosegretario Pucciarelli.