Nota di Jacopo Morrone sul Giorno del Ricordo

21

Il deputato della Lega: “L’Italia non dimentichi le migliaia di Italiani vittime delle foibe”

emilia-romagna-news-24FORLÌ – “Noi non dimentichiamo. Oggi cade una ricorrenza civile, il ‘Giorno del ricordo’, istituita solo nel 2004 per ‘conservare e rinnovare’ la memoria di migliaia di italiani trucidati e gettati, molti ancora vivi, nelle foibe, sul confine nord-orientale del paese, in nome della pulizia etnica e politica da parte dei comunisti del maresciallo Tito. Episodi cruenti di tortura e morte avvenuti a guerra finita, rimossi per decenni dalla memoria collettiva degli italiani e dai libri di storia. E’ difficile, tuttavia, disperdere e occultare la memoria quando centinaia di migliaia di italiani istriani, fiumani e dalmati, cacciati dalle loro terre e costretti a lasciare tutti i propri beni, fuggirono in Italia, la loro patria, dove ricevettero un trattamento umiliante e indegno. Episodi che ancora sono ferite aperte per molti nostri connazionali. Nonostante le più alte cariche dello Stato e le Istituzioni commemorino oggi la tragedia di questi italiani, c’è ancora chi per motivi esclusivamente ideologici nega, minimizza, giustifica o ignora queste atrocità che segnano indelebilmente una pagina buia della nostra storia recente. La verità storica, tuttavia, non può essere occultata per sempre perché è più forte e più dirompente di ogni negazionismo o delle rivisitazioni compiacenti del passato”.
Così in una nota il deputato della Lega Jacopo Morrone.