Nasce il Gruppo Bancario BPL

70

La nuova realtà è frutto dell’acquisizione da parte di Banca Privata Leasing del 100% di ADV Finance, Procredit e ADV Family.  L’Ad Paolo Caroli punta a crescere attraverso la trasformazione digitale, la rete distributiva e la finanza speciale

REGGIO EMILIA – È stato presentato oggi il nuovo Gruppo Bancario BPL. Il Gruppo nasce a seguito dell’acquisizione da parte di Banca Privata Leasing del 100% delle società operative nella cessione del quinto ADV Finance, ProCredit e ADV Family.

Il controllo del nuovo Gruppo BPL, con l’85,99%, è esercitato fin dalla nascita da Privata Holding, società riferibile alla famiglia Spallanzani che guida anche l’omonimo gruppo industriale reggiano. Al capitale del Gruppo partecipano anche BPER Banca e Top Partecipazioni.

L’offerta si articola in prodotti e servizi dedicati alla clientela privata, PMI e professionisti, con una forte connotazione di Banca Specialist focalizzata su finanziamenti alle imprese (leasing e mutui) e a privati, (cessione del quinto) e sulla raccolta del risparmio (conto deposito on line).

Il modello distributivo è leggero e flessibile: nessuna filiale bancaria, negozi sul territorio affidati a imprenditori (agenti in attività̀ finanziaria o mediatori creditizi), una rete distributiva esterna fortemente coinvolta nel business, distribuzione del prodotto leasing e CQS anche attraverso accordi commerciali con reti bancarie e utilizzo del canale online per la raccolta.

Ad oggi il Gruppo BPL si compone di oltre 80 risorse distribuite tra le sedi di Reggio Emilia e Milano.

Con l’annuncio della nascita del Gruppo BPL l’amministratore delegato Paolo Caroli ha illustrato anche i principali dati consolidati al 31/12/2020 ([1]), ampiamente superiori ai target stabiliti nel Piano Strategico.

Il totale degli attivi ammonta a € 725,8 milioni, in crescita del 43% rispetto all’anno precedente; la raccolta diretta complessiva ha registrato un incremento del 17% rispetto al 2019 raggiungendo quota 382 milioni di euro; il margine d’interesse è pari a € 8,9 milioni, in crescita del 43% rispetto al 2019, mentre il margine d’intermediazione si attesta a € 14,7 milioni, con un aumento del 48% rispetto al 2019 (€ 9,9 milioni).

Il risultato netto consolidato è positivo per € 0,3 milioni, in controtendenza rispetto al 2019 (- € 3,8 milioni) ed ampiamente migliore rispetto al piano industriale. In termini di stock, i crediti commerciali ammontano a € 431,6 milioni e sono superiori di € 62,3 milioni rispetto al 2019 (+17%) grazie all’incremento dei crediti derivanti da CQS per € 30 milioni, del portafoglio impieghi bancari per € 26,7 milioni, del portafoglio leasing per € 4,2 milioni e degli altri crediti verso la clientela per € 1,4 milioni.

La nuova produzione CQS ha raggiunto € 143,6 milioni (di cui € 124,6 milioni per nuove erogazioni e € 19 milioni per acquisto crediti), in incremento del 129% rispetto al 2019 (€ 62,8 milioni). La nuova produzione leasing si è attestata nel 2020 a € 87,6 milioni, in diminuzione del 13% rispetto al 2019, ma in misura inferiore rispetto a quanto registrato dal settore a livello nazionale (-18%). La nuova produzione mutui ammonta a € 42,6 milioni, in significativo incremento rispetto al 2019 (€ 13 milioni).

I finanziamenti alla clientela hanno registrato un +44% in termini di erogazioni quale risultato dello sforzo fatto per sostenere le PMI italiane nella gestione dell’emergenza Covid 19, grazie anche alle opportunità offerte dal Fondo di Garanzia gestito da MCC.

Lo stock crediti deteriorati netti diminuisce del 14% arrivando ad € 14,8 milioni. Il ratios Sofferenze Nette su Finanziamenti Netti è pari al 1,7%.

Il Total Capital Ratio è pari al 15%, in linea con quanto previsto dal Piano per il 2020 (14,8%). I Fondi Propri di Vigilanza ammontano a € 50,7 milioni, superiori di € 4,4 milioni rispetto a quanto previsto dal Piano (€ 46,3 milioni).

Oltre alle acquisizioni di ADV Finance, ProCredit e ADV Family, Banca Privata Leasing ha recentemente acquisito il 9,9% di Demetra Capital, start-up innovativa, che ha realizzato e gestisce una piattaforma di invoice trading, e l’1,47% di Fido, start-up fintech di digital credit scoring per valutare la qualità dei consumatori basandosi sui comportamenti web.

Nei mesi scorsi, il Gruppo ha inoltre avviato una partnership con la piattaforma tedesca Raisin per promuovere il proprio conto deposito in Germania, Paesi Bassi, Spagna e Irlanda.

Paolo Caroli, amministratore delegato del Gruppo BPL, ha commentato “I positivi risultati del 2020 confermano il significativo potenziale della nuova organizzazione che abbiamo costruito. Per il futuro abbiamo obiettivi molto ambiziosi e lo sviluppo sarà trainato dalla trasformazione digitale, dal rafforzamento della rete distributiva e dalla finanza speciale”.

Per quanto riguarda la finanza speciale, anticipando un nuovo bisogno manifestato dalle imprese in un momento di forte sofferenza economica, la banca ha scelto di creare una nuova area di attività dedicata a concedere finanziamenti in prededuzione (finanza c.d. d’urgenza o interinale) ad aziende in fase di risanamento e con un interessante piano industriale di sviluppo. Per tale attività è stato messo a disposizione un plafond di € 35 milioni per il 2021, elevabile fino a € 50 milioni.

Il Gruppo ha inoltre avviato un progetto di trasformazione digitale con lo scopo di rendere più̀ efficienti i flussi aziendali, automatizzare i processi decisionali, creare nuovi modelli di business, integrando sempre più̀ le realtà del gruppo.

Il progetto prevede il rafforzamento della struttura con l’inserimento di ulteriori talenti selezionati tra neolaureati nelle discipline STEM dedicati alla trasformazione digitale, l’adozione di strumenti di sviluppo basati su tecnologie cloud e l’ulteriore ingresso nel settore fintech con la partecipazione in società̀ innovative e fortemente tecnologiche. È previsto infine il potenziamento di ADV Family, la società̀ specializzata in web scouting e generazione di lead qualificati attraverso attività̀ di marketing digitale, con l’ingresso di nuovi collaboratori nel corso di tutto il 2021.

Nel biennio si prevede l’inserimento di almeno 80 nuove risorse.

1 Si precisa che i dati di conto economico del 2020 sono “pro-forma” in quanto l’acquisizione di ADV Finance, Procredit e ADV Family è avvenuta in corso d’esercizio (15 luglio 2020). A fini comparativi anche i dati del 2019 (patrimoniali ed economici) vengono rappresentati “pro-forma”.

Foto: Paolo Caroli GruppoBPL